Prepariamoci al Natale con le meditazioni di Padre Pio – 7° Giorno

Le parole di Padre Pio per Novena di Natale: “Gesù chiama poveri e semplici pastori, per mezzo degli Angioli per manifestarsi ad essi”.

Padre Pio - Novena di Natale
photo web source

La Novena di Natale ci prepara alla nascita del Redentore. Vogliamo pregare, facendoci aiutare dalle profonde meditazioni di Padre Pio, per riceverlo prima di tutto nel nostro cuore e nelle nostre famiglie.

Novena di Natale – Settimo giorno

Con un misterioso vaticinio, il Profeta Isaia promette un “segno” di salvezza: la nascita miracolosa dell’ “Emmanuele”, Figlio di una Vergine. L’evangelista attribuisce esplicitamente la profezia alla nascita di Gesù: egli è veramente l’Emmanuele, cioè Dio con noi. Facendosi uomo, egli è venuto ad abitare in mezzo a noi e rimane con noi anche oggi, nella Chiesa e nell’Eucaristia.

Dagli scritti di Padre Pio

“La stella, simbolo della fede, li muove e li guida verso colui che li chiama interiormente con l’impulso della grazia, perché nessuno può andare a lui se non da lui attratto. Gesù chiama poveri e semplici pastori, per mezzo degli Angioli per manifestarsi ad essi. Chiama i sapienti, per mezzo della stessa loro scienza e tutti, mossi dall’interiore influsso della sua grazia, corrono a lui per adorarlo. Chiama tutti noi con le sue divine ispirazioni e si comunica a noi con la sua grazia”.

Dio con noi (Is 7,10-14), Dio ha dimorato tra noi.
Gesù viene tra noi per uno scopo ben preciso: mostrare l’amore di Dio per le sue creature e salvarle dalla morte e dalla perdizione a cui ci aveva condannato il peccato. Gesù viene a riferirci che la salvezza dell’anima è possibile per tutti noi.

Onore e gloria a te, Signore Gesù:
Per l’immenso amore che ti ha spinto a farti nostro fratello, noi ti lodiamo, onore e gloria a te, Signore Gesù.
Perché ci hai raccolti nella tua Chiesa, arca di salvezza, noi ti lodiamo, onore e gloria a te, Signore Gesù.
Perché ci hai dato la speranza della vita gioiosa e senza fine nel tuo Regno, noi ti lodiamo, onore e gloria a te, Signore Gesù.
Per riparare al peccato degli uomini che non ti hanno accolto e non ti amano, noi ti lodiamo, onore e gloria a te, Signore Gesù!

Albero di Natale Gesù bambino

Risplendi su di noi con la luce della tua gloria, Signore Gesù Cristo, e la tua venuta vinca le tenebre del male e porti a tutti gli uomini la liberazione dalla schiavitù del peccato. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.

 

Antonella Sanicanti

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]