Novena alla Beata Vergine del Carmelo – terzo giorno

Con la seguente novena, ci prepariamo alla celebrazione del 16 luglio, giorno in cui festeggiamo la Beata Vergine del Carmelo.

Beata Vergine del Carmelo
Beata Vergine del Carmelo (photo websource)

Nella tradizione iconografica, la Beata Vergine del Carmelo è raffigurata con suo figlio, Gesù, in braccio e spesso è rappresentata con l’abito e lo scapolare bruni e con il mantello bianco. Le raffigurazioni mostrano Maria nell’atto di mostrare lo scapolare carmelitano. La denominazione del “monte Carmelo” deriva dalla spiritualità del profeta Elia, uomo contemplativo dell’Antico Testamento. Fu poi nel XII secolo che alcuni eremiti decisero di ritirarsi presso lo stesso monte (nell’Alta Galilea) per dedicarsi, completamente, al culto divino, sotto la protezione della Beata Vergine, madre di Dio.

La Beata Vergine del Carmelo e i fatti di Fatima

Nostra Signora del Monte Carmelo ha avuto, nel corso della storia, uno stretto collegamento con le miracolose apparizioni di Fatima. Seppur il lasso di tempo che intercorre tra le origini delle due devozioni sia secolare, rimane pur sempre la Vergine la protagonista delle apparizioni. Così, il 13 ottobre del 1917, mentre si compiva il cosiddetto “miracolo del sole”, la Vergine di Fatima apparve ai pastorelli e mostrò loro lo Scapolare.

Dunque, le promesse legate al Santo Scapolare sono state mantenute e confermate dalla Vergine di Fatima. Gli inestimabili privilegi, legati allo Scapolare, sono parte integrante del messaggio mariano di Fatima, insieme al Rosario e al Cuore Immacolato di Maria.

Novena alla Beata Vergine del Carmelo – terzo giorno

O Madre del santo amore, chi potrà mai ridire la tua benevolenza verso di noi per averci chiamati tuoi figli dilettissimi? Noi non potremo mai ringraziarti abbastanza di questa tua predilezione; ma se volesti essere con noi tanto generosa, fa che il bel nome di figli c’impegni a corrispondere meglio al tuo amore di Madre.

Ave, o Maria …

Se tu, o Maria, ci hai beneficato tanto è nostro dovere innalzare a te l’inno della nostra gratitudine e ricambiare amore con amore. Ma siccome far questo come si conviene non è facile al nostro cuore, tu infiammalo tanto da poterti riamare almeno per quanto ci è possibile.

Ave, o Maria …

Il santo Abitino, o Maria, ci ricorda le tue premure materne e ci spinge a ricambiarle con amore tenero e filiale; noi vogliamo continuare l’amore che Gesù ebbe qui in terra per te; vogliamo essere veramente tuoi figli.

Ave, o Maria

(fonte preghiera: Rosario on line)

Fabio Amicosante

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]