Novena alla Regina della Pace di Medjugorje. Secondo giorno

Novena alla Regina della Pace di Medjugorje
Regina della Pace di Medjugorje

La Novena alla Regina della Pace di Medjugorje, per i prossimi nove giorni, ci offrirà degli spunti di riflessione, sul perché le apparizioni mariane, iniziate il 24 Giugno del 1981 verso le ore 18:00 e ancora in corso, cambiarono le sorti dell’umanità.

Oggi cominciamo la Novena alla Regina della Pace di Medjugorje e, per i prossimi nove giorni, daremo degli spunti di riflessione, sul perché le apparizioni mariane, iniziate il 24 Giugno del 1981 verso le ore 18:00 e ancora in corso, cambiarono le sorti dell’umanità.

Alla seconda apparizione, la Madonna era senza il bambino tra le braccia; emanava una gran luce e tanta serenità.
La Vergine Maria fece segno ai ragazzi, perché si avvicinassero a lei. Questi, dopo qualche passo, caddero in ginocchio e iniziarono a pregare.
Maria pregava con loro e, dopo essersi un po’ intrattenuta a parlare e a rispondere alle loro domande, li saluto dicendo: “Addio, angeli miei!”, promettendo di ritornare ancora.

Ivan Ivankovic e Milka Pavlovic, dal secondo giorno in poi, non videro più la Madonna. Con gli altri quattro ragazzi la videro, invece, (e così accade anche oggi) Marija Pavlovic e Jakov Colo.

Novena alla Regina della Pace di Medjugorje

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen
Preghiera alla Regina della Pace:
Madre di Dio e madre nostra Maria, Regina della Pace! Sei venuta in mezzo a noi per guidarci a Dio. Impetra per noi, da lui la grazia affinché, sul tuo esempio, anche noi possiamo non solo dire: “Avvenga di me secondo la tua Parola”, ma anche metterla in pratica. Nelle tue mani mettiamo le nostre mani, perché, attraverso le nostre miserie e difficoltà, ci possa accompagnare fino a lui. Per Cristo nostro Signore. Amen.

Segue la recita del Veni Creator Spiritus e dei Misteri Gloriosi.

“Cari figli! Oggi sono con voi in un modo speciale e vi porto la mia benedizione materna della pace. Io prego per voi e intercedo per voi presso Dio, affinché capiate che ognuno di voi è portatore di pace. Non potete avere la pace se il vostro cuore non è in pace con Dio. Per questo, figlioli, pregate, pregate, pregate perché la preghiera è il fondamento della vostra pace. Aprite il vostro cuore e date del tempo al Signore, che Lui sia il vostro amico. Quando si crea una vera amicizia con Dio, nessuna tempesta può distruggerla. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!” (Messaggio del 25 Giugno 1997).

Seguono le Litanie alla Vergine Maria.

Preghiera finale: Signore, tu sei la sola fonte di vita, l’unico che possa dissetare la nostra sete di amore e di amicizia. Grazie perché nella tua umiltà hai stabilito di darti al tuo popolo nella S. Messa, nei sacramenti e nella benedizione, attraverso la persona del sacerdote.

Oggi, chiediamo la tua benedizione su tutti i sacerdoti che svolgono il loro ministero in questo santuario della Regina della Pace, affinché possano sempre più scoprire la forza della fede, per mezzo della quale concederai loro tutto ciò che ti chiederanno e perché diventino dei veri portatori di pace, di quella pace che scaturirà da una loro più profonda amicizia con te. Amen.

Antonella Sanicanti

Preghiera a Maria Madre e Regina della Pace