Novena a Sant’ Espedito. Settimo giorno

Novena a Sant’ Espedito. Settimo giorno
Sant’ Espedito

Novena a Sant’ Espedito, il Santo e Martire, la cui memoria si celebra il 19 Aprile.
Espedito è il nome che assunse al momento della sua conversione, per cui nessuno storico o religioso è riuscito mai a risalire alla sua famiglia di origine.

Nacque e visse nel III-IV secolo e fece parte di un gruppo di convertiti al cristianesimo, che venne martirizzato a Melitene (odierna città turca Malatya).
Nella regione campana, il culto di Sant’Espedito è diffuso a Napoli dove, nel quartiere Marianella, nella chiesa di San Alfonso Maria de’ Liguori, si trova una sua statua; ad Afragola, nella chiesa di San Marco, in Vicolo San Marco; a Castellammare di Stabia, nella chiesa di Santa Maria della Pace; a Marigliano, nella chiesa di Santa Maria del Suffragio; ad Atripalda, nella chiesa parrocchiale di Sant’Ippolisto Martire; a Pietre di Tramonti nella chiesa di San Felice.

Questo a dimostrazione della diffusione del culto di Sant’ Espedito. E’ considerato il Santo delle cause urgenti, quasi come se il suo nome evocasse un tale carisma.
Ed è in questo modo e per questo motivo che vogliamo pregarlo con convinzione anche noi, per affidare a lui le nostre “problematiche”, quelle che richiedono una soluzione istantanea, sicuri che non ci lascerà nell’abisso del insoluto.

Novena a Sant’ Espedito

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto a soccorrermi. Gloria.
Cuore sacratissimo di Gesù, prega per noi.
Cuore Immacolato di Maria, prega per noi.
Sant’ Espedito, prega per noi (3 volte).

16 Aprile – 7° giorno

Alla tua continua assistenza e particolare protezione, raccomandiamo, o grande Santo, la gioventù militare. Difendila dal pericolo di perdere la fede e l’onestà del costume ed ottieni per essa quello spirito di fortezza che, rendendola fedele a Dio, la renda coraggiosa ed intrepida nella difesa e nel servizio della patria.

Pater, Ave, Gloria.

Antonella Sanicanti