Non credi al Credo non sei Cattolico (Video) Tutto da vedere

Non credere al credo non è cattolico
Credo

Don Chiaffedro Olivero conosciuto da tutti come don Fredo  sacerdote della arcidiocesi di Torino non è nuovo a certi exploit, l’ultimo eclatante è quando ha omesso di recitare il Credo durante la Messa con la motivazione udite udite:

Non recitiamo il Credo perché non ci credo”, ha detto celebrando la messa di mezzanotte, lo scorso Natale. Un momento ripreso da qualche smartphone e subito finito su YouTube. Poco prima, don Fredo aveva raccomandato di non insegnare ai figli l’esistenza dell’Inferno perché “fa male”. In passato si era distinto per aver sostenuto che la messa può essere celebrata da chiunque e non solo da un ministro ordinato – secondo il sacerdote, a dirlo sarebbe stato Gesù – e che il dogma della transustanziazione andrebbe rivisto in “chiave spirituale”

La questione del Credo è  strettamente connessa con la fede. E non è un caso che il Catechismo della Chiesa Cattolica dedichi la sua primissima parte proprio a questo. Perché il Credo è “la risposta dell’uomo a Dio”. Una risposta che è la fede e con la quale l’uomo si sottomette pienamente a Dio. E’ quella che il primo articolo del Catechismo chiama l’obbedienza della fede sull’esempio di Abramo e Maria. Credere in un solo Dio, in Gesù Cristo figlio di Dio, nello Spirito Santo. E poi credere in tutte le altre verità sotto forma di professione di fede, dall’Incarnazione alla Resurrezione fino alla comunione dei santi e la vita eterna.

Ecco la risposta di un santo sacerdote che replica così al suo confratello e a tutti quelli che dichiarano di non credere al Credo guardiamo il video che ci chiarisce cosa significa appartenere alla Chiesa Cattolica:

 

Col Credo tradito, in gioco c’è una posta altissima: la Fede

Pubblicato da radioromalibera.org su Giovedì 18 gennaio 2018