Nicaragua: la Madonna piange sangue!

Nicaragua: la Madonna piange sangue!
Madonna

Proprio in queste terribili ore, in cui apprendiamo degli attentati contro il clero e i civili, in Nicaragua, veniamo a conoscenza delle notizie riguardanti la statua della Madonna che piange sangue.
Accade nella Capitale, a Managua, dove la statua della Madonna di Fatima ha cominciato a lacrimare sangue.

Si tratta di una statua portata in pellegrinaggio, in molte località, dagli Araldi del Vangelo, l’Associazione, riconosciuta e approvata dalla Santa Sede, che diffonde, nelle case e nelle chiese, il messaggio evangelico e mariano, grazie alla collaborazione di religiosi e laici.
A dare la notizia -straordinaria per chiunque ha fede in Dio- è Padre Hector Treminio e sembra non essere nemmeno il primo segno che la Vergine Maria “invia” a quella Nazione così tormentata.
Ricordiamo che, ultimamente, precisamente dal 19 Aprile, il Governo Sandinista del Presidente Daniel Ortega sta accusando il clero di azioni sataniche, addirittura.

Accade questo perché lui si sente minacciato dai tentativi, di Vescovi e sacerdoti, di portare pace tra il Governo e il popolo.
Il Presidente Daniel Ortega sta rispondendo col fuoco, inviando contro chiunque gli parli di fede le sue forze armate.
Molti sono, al momento, i Vescovi, i sacerdoti e i civili che hanno subito i suoi attentati. Il bilancio è di 350 morti e migliaia di feriti.

Le lacrime di sangue della Madonna, dunque, sembrano essere proprio un segno della sofferenza di quel popolo e della vicinanza della Madre celeste agli oppressi.
Il fenomeno che -come sempre- verrà vagliato da una Commissione esaminatrice preposta, invita tutti a pregare, per coloro che non hanno il diritto di parola e che vengono schiacciati da una politica tirannica e mal congeniata, a cui non possono ribellarsi.
I nostri occhi, pertanto, rimangono fissi sul Nicaragua, per sostenere, in ogni modo, i nostri fratelli nella fede d’oltre Oceano.

Antonella Sanicanti