Natuzza Evolo: arriva la notizia tanto attesa dai suoi devoti

Il culto della mistica Natuzza Evolo (1924-2009), finalmente si arricchisce di un nuovo importantissimo tassello.

La chiesa del Cuore Immacolato di Maria, punto di riferimento per i devoti della mistica calabrese, ha il suo primo rettore.

L’amministratore apostolico di Mileto-Nicotera-Tropea nomina padre Michele Cordiano rettore del nuovo santuario

A ottobre l’inaugurazione del santuario

Padre Michele Cordiano è stato posto alla guida della chiesa del Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime a Paravati (VV), per la quale Mamma Natuzza si spese “con grande generosità fino agli ultimi anni della sua vita”.

Il santuario sarà ufficialmente inaugurato il prossimo 2 ottobre, dal nuovo vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, monsignor Attilio Nostro, che, nel frattempo si sarà insediato. La nomina del rettore è stata invece formalizzata dall’amministratore apostolico pro tempore della diocesi calabra.

Padre Michele Cordiano, 63 anni, originario di Anoia, in provincia di Reggio Calabria, è stato uno dei padri spirituali di Mamma Natuzza. Dopo la firma dell’atto ufficiale di nomina da parte dell’amministratore apostolico, è attesa la pubblicazione sul bollettino ufficiale.

La benedizione dell’amministratore apostolico

Con la nomina del rettore ti adopererai nel predisporre quanto necessario per l’apertura al culto e la dedicazione della Chiesa. Con la nuova nomina con decorrenza 1° settembre 2021 lascerai il precedente incarico di parti a San Nicola da Crissa”, scrive monsignor Oliva nella sua lettera d’incarico a padre Cordiano.

Sono fiducioso – prosegue l’amministratore apostolico – che nella sua conduzione pastorale ti adopererai a renderla luogo di incontro e di riconciliazione sotto lo sguardo e la protezione della sacra effigie della Madonna con la benedizione di Mamma Natuzza”.

Entro il primo novembre, anniversario della morte di Mamma Natuzza, avrà luogo la dedicazione del santuario, realizzato grazie alle donazioni dei figli spirituali e dei devoti della mistica calabrese.

Secondo quanto afferma la stampa locale, lo sblocco nella nomina del rettore, sarebbe un frutto dell’uscita di scena di monsignor Luigi Renzo, il vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, dimessosi a inizio estate, ufficialmente per motivi di salute. In questo modo, affermano, il nuovo vescovo è stato sollevato dall’incombenza di questa importante nomina, affidata all’amministratore apostolico. [L.M.]

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]