E’ morto durante la Messa, don Luciano Pani

Don Luciano Pani si è sentito male all'altare
Don Luciano Pani

E’ morto proprio nell’esercizio della sua missione più importante, mentre si accingeva alla Preghiera Eucaristica, con la quale avrebbe consacrato pane e vino, in Corpo e Sangue del Signore.
Don Luciano Pani, infatti, era un sacerdote di 58 anni, parroco di Sanluri, in provincia del Medio Campidano, in Sardegna.
Solo qualche ora fa, mentre celebrava la Santa Messa, si è sentito male e, senza poter spiegare cosa gli stesse accadendo, si è riversato sull’altare. Era, quella, la Messa delle sette di mattina.

A nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo e i primi soccorsi, effettuati da coloro che hanno assistito al fatto.
E’ stato chiamato il 118, che ha portato d’urgenza don Luciano Pani all’ospedale Brotzu di Cagliari. Il parroco, però, è morto subito dopo.
Ancora non si è certi della causa del malore, si ipotizza possa aver avuto un ictus fulmineo, che non gli ha lasciato scampo alcuno.

La notizia è stata, poi, comunicata, attraverso le missive del comune, a tutto il resto del paese, mentre il Sindaco, il signor Alberto Urpi, ha indetto una giornata di lutto cittadino.
Don Luciano Pani proveniva da Assemini, in provincia di Cagliari, e stava a Sanluri solo da due anni (a 50 chilometri da Cagliari).

“A nome personale e dell’intera cittadinanza, esprimo il più vivo cordoglio ai familiari e all’Arcidiocesi di Cagliari”, dice il Sindaco, dopo l’accaduto.
Nel paese, infatti, sono tutti sconvolti e addolorati, per quell’evento tragico e affatto preannunciato. Nessuno si aspettava una morte così prematura e istantanea, che ha tolto al paese il riferimento spirituale.
Anche noi ci uniamo al dolore della famiglia di don Luciano Pani, come a coloro che a Sanluri si sentono orfani della guida pastorale.
Ora, don Luciano Pani, come molti Santi di Dio, potrà essere ricordato come un sacerdote che ha dato, fino all’ultimo istante della sua vita, onore a Dio, sull’altare.

Antonella Sanicanti