Mons. Behnan: ‘Gli aiuti della Croce Rossa vengono negati ai cristiani’

dsc_0259
Mons. Behnan: ‘Gli aiuti della Croce Rossa solo ai musulmani’ come è possibile?

E’ davvero drammatica la situazione in cui versa il popolo assiro, ormai sotto scacco a causa dei continui attacchi  sferrati con ferocia dall’Isis nei villaggi di Tal Chamiram e di Tal Hermoz. Mons. Jacques Behnan Hindo, Arcivescovo siro-cattolico d’Hassaké,ha denunciato la drammatica situazione  nel corso di un’intervista rilasciata e  trasmessa da Radio Vaticana lo scorso 24 febbraio. l’alto prelato fa una disanima attenta e lucida della situazione in quelle regioni devastate dalla furia degli Jahadisti e rivelando un aspetto sconcertante della vicenda. Ovvero che gli aiuti che sono generosamente accordati dalla Croce Rossa alla Mezzaluna Rossa, vengono distribuiti solo ed esclusivamente ai musulmani. Nulla viene concesso o distribuito ai Cristiani in un clima di piena discriminazione.E tutto ciò non avviene da ieri, ma sono  quattro anni che questa situazione va avanti in questo modo cioè da quando è iniziato il sanguinoso conflitto. Sicuramente una grave forma di discriminazione, odiosa per giunta  quella denunciata dall’Arcivescovo: «L’ho detto anche ad una televisione araba, bisogna che si sappia – ha affermato il prelato – Qui i responsabili “della Mezzaluna Rossa “– sono tutti di Fede Musulmana o comunque simpatizzanti o affiliati. Quando un cristiano si presenta loro per chiedere aiuti loro rispondono picche negando ogni forma di sostegno anche di fronte a reali bisogni e necessità.  Mentre la Caritas presente nel territorio dona a tutti indistintamente». In soccorso della Chiesa giungono gli aiuti del Vaticano, della Congregazione orientale e dell’Opera d’Oriente.

 

Croce-rossa-aiuti-Sumel

Anche in questo i cristiani si distinguono non fanno torti, gli aiuti sono per tutti quelli che ne hanno bisogno senza alcuna distinzione di popolo di razza e di religione.