Michelle abortisce, dopo 10 giorni i medici sentono un battito

Michelle abortisce, dopo 10 giorni i medici sentono un battitoMichelle e Ross Hui sono una coppia irlandese che vive a Newbridge che lo scorso anno ha deciso di provare ad avere un terzo figlio. Gli sposi, infatti, erano contenti dei loro due bambini, ma avendo la possibilità di mantenerne anche un terzo hanno deciso di provarci e dopo qualche tempo Michelle è rimasta nuovamente incinta. La felicità per quella notizia è durata poco: alla sesta settimana la donna ha avvertito un forte dolore allo stomaco e poco dopo si è accorta che perdeva sangue dai pantaloni.

Insieme al marito si è recata immediatamente all’ospedale dove le hanno detto che aveva perso il bambino. I medici le hanno dato quindi la pillola abortiva per farle espellere i resti del bambino morto e dopo un giorno di ricovero l’hanno dimessa.

La visita di controllo e la splendida sorpresa

Distrutta dall’aver perso il figlio tanto desiderato Michelle si è data all’alcol per dimenticare e la stessa sera in cui è tornata dall’ospedale si è ubriacata. Qualche giorno dopo è tornata in ospedale per una visita di controllo (prassi quando viene data la pillola abortiva) ed è risultato che era ancora incita. I medici, pensando che si trattasse del feto morto rimasto all’interno dell’utero della donna hanno preparato la sala per il raschiamento, ma prima di iniziare sono rimasti sorpresi: il medico ha sentito un battito cardiaco ed ha fermato tutto ordinando una ecografia.

Solo in quel momento il medico si è reso conto che Michelle era incinta di due gemelli e che solo uno di loro non ce l’aveva fatta. Al contempo non si riusciva a spiegare in che modo l’altro bambino era sopravvissuto alla pillola abortiva. Che si creda o meno ai miracoli, la donna ha portato a termine la gravidanza e Megan è una bambina in perfetta salute.

Luca Scapatello