Messico: un altro sacerdote assassinato a Cuautitlàn

Messico: un altro sacerdote assassinato a Cuautitlàn
Messico, fedeli in cordoglio per la morte di padre Diaz

Passati due mesi dall’ultimo omicidio di sacerdoti in Messico, giunge notizia che il sacerdote Rubén Alcántara Díaz è stato brutalmente assassinato nella provincia di Cuautitlán. L’ultimo omicidio su commissione di un parroco  era avvenuto nei primi giorni di febbraio al termine della Festa della Candelora. In quella occasione a fare le spese della brutalità imperante nel Paese del centro America erano stati i pastori padre German e Padre Ivan: intercettati durante il viaggio di ritorno a Taxo de Alarcon da un gruppo di sicari sono stati uccisi a colpi d’arma da fuoco.

Padre Rubén Alcàntara Diaz viene assassinato prima della Messa

Ieri sera Padre Diaz, vicario giudiziale della diocesi di Izcalli, si stava preparando a celebrare la messa delle 19 alla chiesa di Nuestra Señora del Carmen nel quartiere Cumbria di Cuautitlàn, quando un aggressore si è introdotto nella chiesa e cogliendolo alle spalle lo ha aggredito, ci ha lottato e con un coltello lo ha ucciso. Grande sgomento tra i fedeli che giunti nella chiesa per assistere alla messa si sono trovati di fronte ad una scena raccapricciante. La prima ad accorgersi dell’omicidio, però, è stata la segretaria del sacerdote che, attirata dalle urla dello stesso, si è recata nelle stanze di padre Diaz trovandolo privo di vita in una pozza del suo stesso sangue.

A dare la notizia dell’ennesimo assassinio ai danni di un sacerdote messicano è stata la stessa diocesi con un comunicato sul sito che annuncia il lutto per la scomparsa di padre Diaz. A confermare la notizia è stato anche monsignor Alfonso Gerardo Miranda Guardiola, vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di Monterey che nel suo comunicato ha condannato duramente l’omicidio del sacerdote, il terzo in Messico dall’inizio del 2018.

Luca Scapatello