Ultimo Messaggio del 2 dicembre 2017 a Medjugorje (Mirjana)

MESSAGGIO 2 DICEMBRE 2017:

“Cari figli, vi parlo come vostra madre, madre dei giusti, madre di coloro che amano e sopportano, madre dei santi. Figli miei anche voi potete essere santi, ciò dipende da voi. Santi sono coloro che smisuratamente amano il Padre Celeste, coloro che lo amano sopra ogni cosa. Perciò figli miei, cercate sempre di migliorare. Se provate a essere buoni potete essere santi, anche se non pensate questo di voi. Se pensate di essere bravi non siete umili e la superbia vi allontana dalla santità. In questo mondo inquieto e pieno di pericoli, le vostre mani, apostoli del mio amore, dovrebbero essere tese in preghiera e misericordia. A me, figli miei, regalate un roseto. Rose che amo così tanto. Le mie rose sono le vostre preghiere dette col cuore e non solo recitate con le labbra. Le mie rose sono le vostre opere di preghiera, di fede e di amore. Quando era piccolo mio Figlio mi diceva che saranno tanti i miei figli e che mi porteranno molte rose. Non lo comprendevo. Adesso so che siete voi questi figli che mi portano le rose quando sopra a tutto amate mio Figlio, quando pregate con il cuore, quando aiutate i più poveri. Queste sono le mie rose. Questa è la fede che fa in modo che tutto nella vita sia fatto con amore e non con superbia, che si sia sempre pronti a perdonare e mai a giudicare, e che ognuno provi sempre a comprendere il proprio fratello. Perciò apostoli del mio amore pregate per coloro che non sanno amare, coloro che non vi amano, coloro che vi hanno fatto del male, coloro che non hanno conosciuto l’amore di mio Figlio. Figli miei questo è ciò che cerco da voi perché ricordatevi che pregare significa amare  e perdonare. Vi ringrazio”