MELANIE SEGARD CE L’HA FATTA!

 

 

 

Arriva dalla Francia una simpatica notizia che denota, ancora una volta, la forza e la tenacia delle persone affette dalla sindrome di down.
Come sappiamo, è un handicap che può essere, a seconda dei singoli casi, più o meno grave ed è causato da un’anomalia sulla ventunesima coppia cromosomica del dna.
Una ragazza di 21 anni, Melanie Segrad, tra qualche giorno potrà coronare il suo sogno, sarà infatti in onda sul secondo canale francese per presentare le previsioni del tempo.
Alle 20:45 tutta la nazione si sintonizzerà sul canale, non tanto per sapere se il giorno dopo pioverà o meno, ma per ammirare lo splendido sorriso della ragazza di cui tanto stanno parlando i social.
Il tutto è stato reso possibile da una particolare, quando personale, sfida che Melanie ha lanciato all’emittente televisiva.
Al grido di “Mélanie lo può fare” ha proposto di raccogliere su Facebook 100.000 like, alfine di entrare nel programma.
La cosa è riuscita alla grande per Melanie che in due settimane ha accumulato tantissimi consensi e più di 200.000 like.
Un segno immenso di solidarietà e di incoraggiamento per la giovane e audace ragazza e per l’associazione che l’ha sostenuta, l’Unapei. L’organizzazione si occupa infatti di diffondere la cultura di una società inclusiva e solidale per le persone affette dalla sindrome di down.
Ora Melanie è stata convocata dalla redazione del programma meteo di France 2, che la sta istruendo sul compito da svolgere e sui trucchi del mestiere, in modo da far vedere a tutti ciò che sa fare davanti alla telecamera.
Dice un rappresentante dell’Unapei: “Mélanie porta un messaggio che va al di là del suo sogno: essere considerata come qualunque altra persona in una società che le offra le stesse possibilità.”.
Un’iniziativa ammirevole, un messaggio meraviglioso ed efficace che da forza a chi, come Melanie, chiede il diritto di condurre una vita autonoma, come quella di chiunque, e combatte ogni giorno dure battaglie, per ottenere in proprio legittimo posto a scuola, a lavoro, in famiglia, nella società.