Medjugorje il vicario del papa Angelo De Donatis aprirà il Festival dei Giovani

Cosa significa la visita del vicario del papa a Medjugorje? Questo è quello che si domandano milioni di persone che attendono con ansia il riconoscimento definitivo del culto mariano e che il primo agosto potranno osservare il numero 2 del Vaticano che da inizio ad una delle manifestazioni più importanti della diocesi di Mostar-Duvno.

Medjugorje, il vicario del papa aprirà il festival dei giovani

L’avvicinamento del Vaticano alla realtà di Medjugorje, paese serbo in cui da quasi 30 anni giungono 2 milioni di pellegrini ed in cui si verificano mensilmente delle apparizioni della Madonna, è testimoniato dalle parole che il Visitatore Apostolico Henryk Hoser ha pronunciato pochi giorni fa davanti l’inviato di ‘Avvenire‘. Come già detto in altre occasioni, l’arcivescovo emerito di Cracovia e Praga ritiene che il luogo di culto mariano non sia visto più con sospetto dal Vaticano e che i frutti per la fede derivanti da Medjugorje sono ben evidenti.

Si potrebbe anche pensare che la presenza fissa di monsignor Hoser sia una fase preparativa ad un annuncio tanto atteso, quello del riconoscimento definitivo del culto mariano e delle apparizioni. Tale compito spetta a papa Francesco, il quale si è preso del tempo prima di pronunciarsi definitivamente a tale riguardo, ma la visita di questi giorni del cardinale Gualtiero Bassetti (Presidente della Cei) e quella del vicario papale, il cardinale Angelo De Donatis, sembrano essere segnali positivi verso una definitiva apertura.

Il vicario del papa aprirà il Festival dei Giovani

Se i dettagli e le motivazioni che hanno portato il cardinale Bassetti a recarsi a Medjugorje non sono noti, il motivo della presenza del Vicario di papa Francesco nel luogo di culto mariano è manifesto e rappresenta un passo deciso di avvicinamento. Il cardinale De Donatis, infatti, parteciperà all’annuale Festival dei Giovani – il Mladifest – che si terrà dall’1 al 6 di agosto. L’evento avrà inizio con una messa d’apertura che verrà tenuta proprio dal numero due del Vaticano. Impossibile non pensare che si tratti di un evento dal potenziale storico enorme, visto l’importanza dell’ospite e l’importanza dell’evento che da decenni è quello che porta a Medjugorje il maggior numero di fedeli.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]