Medjugorje: Monsignor Hoser ripropone il modello della Sacra Famiglia

Sacra FamigliaMonsignor Henryk Hoser a Medjugorje ripropone il modello della Sacra Famiglia, per cercare di parlare e di risolvere i matrimoni cristiani in crisi.
Monsignor Hoser, il visitatore apostolico permanente nella parrocchia di Medjugorje, nominato tale dal Santo Padre il 31 Maggio di questo hanno, afferma: “In questa terribile crisi della famiglia, ciò che più è urgente è tornare alle radici, al progetto di Dio, al modello della Sacra Famiglia: è per questo che tante famiglie vengono a Medjugorje”.
Medjugorje è il luogo in cui le famiglie si recano in pellegrinaggio al completo, quindi sembra il posto giusto da cui parlare, anche del prossimo Incontro Mondiale delle Famiglie, che si terrà a Dublino, a breve.

Sacra FamigliaIl modello della Sacra Famiglia

L’evento è triennale, voluto da San Giovanni Paolo II, sin dal 1994.
Monsignor Hoser si mostra preoccupato per la profonda crisi di valori che la famiglia sta attraversando in questo periodo storico: “È il segno più chiaro della rottura del legame con Dio. Oggi vediamo una società solo orizzontale, che vuol dire senza orientamento, senza una direzione. L’unico denominatore comune sembra soltanto l’economia, il proprio interesse.

Se in questo quadro drammatico, tanti vengono a Medjugorje vuol dire che qui c’è un messaggio valido anche per chi si incontrerà a Dublino nei prossimi giorni. Quale è?
Riproporre il modello della Sacra Famiglia, meditare sui fattori per una vita sana e santa della famiglia. Cominciando dalla maternità della madre di Dio che è nostra madre, ed è anche la Regina della Pace. Bisogna cominciare con la pace interiore, la pace del cuore, aprite il cuore a Dio”.
Anche San Giovanni Paolo II ribadiva quanto poteva esser dura la battaglia di ogni famiglia  nel rimanere unita (contro il demone della divisione). Anche per questo creò un Pontificio Consiglio della Famiglia, un Istituto di Studi sulla Famiglia e degli Incontri mondiali.

Antonella Sanicanti