Miracolo a Medjugorje: Darren cammina di nuovo!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:49

In seguito all’apparizione della Regina della Pace, il giovane Darren, da anni in pellegrinaggio a Medjugorje, ha riacquistato la possibilità di camminare, dopo anni di sedia a rotelle.

Darren, ragazzo irlandese di 24 anni, ha sofferto per tutta la vita a causa della sindrome di Coffin-Lowry, che lo ha condizionato fisicamente e intellettualmente, costringendolo a stare per 10 lunghi anni su una sedia a rotelle. Da anni ormai, Derren e sua madre Catherine, si recano a Medjugorje, luogo in cui è avvenuto il miracolo di guarigione.

Darren e il miracolo della guarigione

Darren passava ogni anno lunghi periodi estivi a Medjugorje, insieme a sua madre. Fu proprio in una giornata d’estate, il 2 giugno del 2016, che Darren, a seguito dell’apparizione di Maria Regina della Pace, ha ricevuto il miracolo di guarigione e ha iniziato a camminare. Darren e Catherine continuano ogni anno a recarsi a Medjugorje, in segno di ringraziamento per il miracolo ricevuto.

L’apparizione di Maria

Quel 2 giugno è cominciato come qualsiasi altro giorno a Medjugorje e Catherine ha accompagnato suo figlio alla base della Croce Blu, in tempo per l’apparizione della Madonna a Mirjana. Dopo l’apparizione, Mirjana, piena di gioia, abbracciò con affetto Darren e, guardandolo negli occhi disse: “Ho qualcosa di speciale per te”, tirando fuori un braccialetto del Rosario, mettendolo sul suo polso.

Una speranza per tutti

Dal giorno della sua guarigione, come si può vedere dal video, Darren cammina e abbraccia con gioia chi gli sta intorno. La miracolosa guarigione dalla sua impossibilità di camminare è una gioia e una speranza per tutti quei pellegrini che assistono a ogni passo miracoloso del giovane.

Darren e Catherine a Medjugorje
Darren e Catherine a Medjugorje (websource)

Preghiera a Maria Vergine

O Madre mia e Vergine Maria, sono qui ai tuoi piedi e solo tu puoi aiutarmi, solo tu puoi salvarmi, solo tu puoi risolvere questo problema che mi dà tanto pensiero e preoccupazione. Eccomi, sono indegno di ricevere il tuo aiuto, ma tu sei mia madre e mi ami e non mi lascerai in questa disperazione. Aiutami tu, dammi la grazia che umilmente ti chiedo (chiedere la grazia), abbraccia il piccolo Bambino Gesù e parlagli di me, della mia disperazione delle mie lacrime, della mia preghiera. Lui ti ascolterà e ti esaudirà. Grazie Maria, grazie madre mia.

Ave Maria

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Fabio Amicosante

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]