Medjugorje | Messaggio della Regina della Pace: “Senza non potete vivere in pace”

La Madonna a Medjugorje, nel suo messaggio scelto per oggi ci esorta a pregare per ottenere il bene più prezioso, a cui ogni cuore anela, ma tante volte purtroppo cerca in modo e in cose sbagliate. 

Sono i preziosi insegnamenti che abbiamo la grazia di attingere alla Sua scuola della preghiera.

messaggio medjugorje 1

Questo tempo, che dura dal 24 giugno 1981, è caratterizzato da un avvenimento che è unico nella storia dell’umanità, la presenza della Madonna in mezzo a noi, a Medjugorje.

Messaggio di Medjugorje del 25 dicembre 2008 al veggente Jakov

“Cari figli, oggi vi invito in modo speciale a pregare per la pace. Senza Dio non potete avere la pace né vivere in pace. Per questo, figlioli, oggi in questo giorno di grazia aprite i vostri cuori al Re della pace affinchè nasca in voi e vi doni la sua pace e voi siate portatori della pace in questo mondo inquieto. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.

Riflessione

La Madonna a Medjugorje, nel suo messaggio scelto per oggi ci esorta a pregare per ottenere il bene più prezioso, perché una volta che abbiamo quello, abbiamo tutto. La domanda ricorrente è: possiamo avere la pace nonostante il mondo attraversi un periodo di profonda incertezza e pericolo? La sua riposta è chiara: sì. E prima ancora, quella di Gesù: “Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore” Giovanni 14,27. Non possiamo di certo dubitare delle parole di Gesù e della Madonna. 

Ma c’è una condizione necessaria per ottenere la pace: avere Dio nella nostra vita. Perciò chiediamo la grazia di aprigli il cuore, senza temere che possa togliere qualcosa alla nostra vita, ma anzi, con la fiducia che potrà renderla solo più piena, autentica e dunque felice. A volte è richiesta qualche potatura, che può essere dolorosa. Ma Se Dio toglie, stiamo certi, che è per donarci molto di più, come ci ricorda la Serva di Dio, Chiara Corbella Petrillo – di cui il 13 giugno scorso, abbiamo ricordato il 10° anniversario della sua nascita in Cielo – che nonostante le tante prove, non ha dubitato della paternità di Dio che ama ciascuno dei suoi figli e vuole il meglio per ognuno di noi.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it