Medjugorje, messaggio 2 Giugno 2019: non esiste morte se c’è Amore vero

L’Amore ha sconfitto la morte

Da Medjugorje la Madonna ci dice qual’è la forza più potente di ogni cosa: l’Amore. La morte è già stata sconfitta grazie a quell’amore che è culminato nella Croce e nel perdono.

Medjugorje Amore

Il 2 Giugno 2019 alle 8,37 la Gospa è scesa alla croce blu, alle pendici del Podbrdo  per parlare a Mirjana ed a tutti noi. Tantissimi i fedeli che hanno pregato intorno alla veggente.

Medjugorje: Messaggio del 2 Giugno 2019

Cari figli, solo un cuore puro e aperto, farà si che conosciate veramente mio Figlio e che tutti coloro che non conoscono l’amore, lo conoscano per mezzo di voi. Solo l’amore farà si che comprendiate che l’amore è più forte della morte perché il vero amore ha sconfitto la morte e fatto sì che la morte non esista. Figli miei, il perdono è la forma più sublime dell’amore.

Voi, come apostoli del mio amore, dovete pregare per poter essere più forti nello spirito e per poter comprendere e perdonare. Voi, apostoli del mio amore, con comprensione e con il perdono, date esempio d’amore e di misericordia. Poter comprendere e perdonare, sono il dono per il quale bisogna pregare e curarlo. Con il perdono voi mostrate che sapete amare. Guardate solo, figli miei, come il vostro Padre Celeste vi ama con amore così grande, con comprensione, perdono e giustizia e come vi dona me, madre dei vostri cuori.

Ed eccomi qui, in mezzo a voi, per benedirvi con la mia benedizione materna e per invitarvi alla preghiera, al digiuno, per parlarvi e dirvi di credere, di sperare, di perdonare e di pregare per i vostri pastori e al di sopra di tutto, di amare senza fine. Figli miei seguitemi. La mia via è la via dell’amore e della pace, la via di mio Figlio. Questa è la via che porta al trionfo del mio cuore. Vi ringrazio

Una esortazione amorevole nella quale la Gospa ci invita a comprendere il valore del perdono come massima dimostrazione dell’Amore. Meditiamo e riflettiamo sul messaggio del 2 Giugno 2019.

Medjugorje: riflessioni sul messaggio del 2 Giugno 2019

La Madonna ci ha lasciato un messaggio straordinario. Un messaggio che parla dell’Amore, quello con la “A” maiuscola, quello che Gesù a ci ha dimostrato vivendo la Sua Passione sino alla morte in Croce per la Risurrezione Sua e di ognuno di noi. Come, il Figlio di Dio ha potuto accettare questo?

L’amore è più forte della morte

“Solo l’amore farà si che comprendiate che l’amore è più forte della morte perché il vero amore ha sconfitto la morte e fatto sì che la morte non esista”. Questa è la risposta alla nostra domanda che possiamo cogliere nelle prime parole della Madonna.

Gesù in quel momento tra spasmi e dolori inenarrabili pensò a noi fino all’ultimo: Padre perdona loro perché non sanno quello che fanno. (Lc 23,34) Come si può arrivare a pronunciare una simile frase? La risposta sta sempre nel concetto Amore che risuona in tutto questo suo ultimo messaggio da Medjugorje.

Il Perdono è Amore

Figli miei, il perdono è la forma più sublime dell’amore”. Ma come possiamo noi, così fragili e così portati a cadere nell’inganno, a comprendere, vivere e portare questo Amore? “Cari figli, solo un cuore puro e aperto, farà si che conosciate veramente mio Figlio e che tutti coloro che non conoscono l’amore, lo conoscano per mezzo di voi”.  Conoscere questo Amore è un dono che non siamo chiamati a tenere per noi. Ecco la responsabilità che ne consegue, la missione di ogni cristiano: comunicarlo e portarlo agli altri. “Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura”. (Mc 16,15)

Pregate per essere più forti

Un impegno che da soli non riusciremmo a sostenere. Dove troviamo dunque la forza? “Voi, come apostoli del mio amore, dovete pregare per poter essere più forti nello spirito e per poter comprendere e perdonare. Voi, apostoli del mio amore, con comprensione e con il perdono, date esempio d’amore e di misericordia”. L’esempio più delle parole; questo è quello che spesso non ricordiamo. I nostri gesti, le nostre azioni rimangono, le parole volano via.

Medjugorje Commento 2 Aprile

Ma quant’è difficile perdonare con il cuore, e non solo con le labbra? Per comprendere il vero perdono la Madonna ci esorta all’unica via che abbiamo, quella del colloquio con Dio, la preghiera. “Poter comprendere e perdonare, sono il dono per il quale bisogna pregare e curarlo. Con il perdono voi mostrate che sapete amare”.

Medjugorje: Maria dono eccelso dell’Amore del Padre

L’amore di Dio ci ricopre di doni che spesso noi, distratti come siamo, non riusciamo a vedere. Ma Lui ci Ama, ecco perché non si stanca mai di mandarcene. La Vergine Maria ce lo ricorda così: “Guardate solo, figli miei, come il vostro Padre Celeste vi ama con amore così grande, con comprensione, perdono e giustizia e come vi dona me, madre dei vostri cuori.

Maria è l’ennesimo dono eccelso, l’esempio di come la grazia possa operare in tutti coloro che hanno un cuore puro e aperto, e dicono SI a tale grazia. La preghiera è la chiave per questa grazia, la preghiera e l’azione. “Ed eccomi qui, in mezzo a voi, per benedirvi con la mia benedizione materna e per invitarvi alla preghiera, al digiuno, per parlarvi e dirvi di credere, di sperare, di perdonare e di pregare per i vostri pastori e al di sopra di tutto, di amare senza fine”.

Un richiamo forte alle tre virtù Teologali: Fede, Carità (Amore),  Speranza. Quelle che Dio ha donato a ciascun essere umano. Vivendo la nostra vita attraverso queste potremo trovare quella forza di ascoltare l’altro (Fede), di perdonare (Carità), rafforzando così la speranza in quell’Alleanza che Dio non mancherà di onorare. “Figli miei seguitemi. La mia via è la via dell’amore e della pace, la via di mio Figlio. Questa è la via che porta al trionfo del mio cuore”. 

Maria intercedi per noi presso il Padre e guidaci nel cammino della nostra salvezza.

Cristiano Sabatini

© Riproduzione riservata

Guarda il video live dell’apparizione

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]