Medjugorje: “La Madonna desidera questo”

Medjugorje

Monsignor José Luís Azcona Hermoso è un Agostiniano spagnolo, che opera nelle missioni in Brasile. La sua testimonianza su Medjugorje è determinante, per comprendere quali possano essere i frutti che, quel viaggio e l’ascolto attento dei messaggi affidati ai veggenti, producono ogni giorno.

Ecco le sue parole: “Conosco persone del Nord del Brasile, professori ed industriali, che erano atei e si sono convertiti a Medjugorje circa 15 anni fa. Ora essi vanno a Messa ogni giorno e sono molto attivi nella Chiesa. C’è una grande differenza tra i pellegrini che vengono qui e quelli che vanno in qualche altro luogo. L’esperienza di Medjugorje è un’esperienza di conversione.

Medjugorje: “qui le vite vengono cambiate”

Di altri posti i pellegrini parlano in modi diversi. Qui le vite vengono cambiate. Ho visto l’autenticità delle conversioni di Medjugorje. La ragione della mia venuta, la mia speranza e la grazia che desidero ricevere qui è la mia conversione personale, l’approfondimento della mia conversione personale”.

E Monsignor José Luís Azcona Hermoso ha un’idea ben precisa anche su come accogliere e perché i messaggi della Regina della Pace: “Penso che il primo messaggio sia la conversione. Tutto deriva dalla conversione: la trasformazione della società, la pace con Dio, coi nostri vicini, con la natura, con l’ambiente. La vita eterna. Gesù viene, prepariamo noi stessi! Come Sacerdote, come Vescovo, successore degli Apostoli, desidero dire: Miei cari Cattolici, prendete con forza e con gioia la Croce di Gesù, perché in Lui c’è la salvezza e la gioia. La Gospa desidera questo da tutti noi. Il Concilio ci dice che la vera devozione alla Madonna guida a Gesù, Gesù crocifisso, e così all’amore ed al Padre”.

Leggi anche – Medjugorje: stare li era come ritornare a casa, dopo tanto tempo

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI