Medjugorje: la Madonna parla al cuore di Jelena Vasilj

Chi è Jelena Vasilj e cosa sono le sue locuzioni?

Jelena Vasilj (come anche una sua amica di nome Marjana) è una donna toccata dalle apparizioni della Regina della Pace di Medjugorje, ma non esattamente come i veggenti.

Medjugorje - Jelena Vasilj
foto web source

A differenza dei veggenti di Medjugorje, infatti, Jelena Vasilj non vede la Madonna esternamente, ma interiormente. In se stessa. Jelena ha quelle che si chiamano delle locuzioni. Una sorta di estasi. Uno di stato in cui sente, dentro di se, il messaggio divino.

La prima locuzione di Jelena – la missione affidatagli da Maria

La prima volta che le accadde questo, era il 15 Dicembre del 1982. Lei era a scuola e, quando chiese ad una compagna di classe che ore fossero, sentì rispondere una voce dal suo cuore: “sono le dieci e venti”.

Capì, poi, che chi le parlava era un Angelo che la inviterà, in seguito, ad una continua preghiera. Jelena Vasilj parlerà anche con Gesù e la Madonna, nel corso degli anni: “Non intendo svelare i segreti tramite te, ma guidarti sulla strada della consacrazione“.
Da allora la preghiera di Jelena si è unita a quella di tanti altri, a Medjugorje e altrove, con la continua Consacrazione al Cuore Immacolato di Maria e al Sacro Cuore di Gesù.

Medjugorje – Jelena: l’esorcismo di Papa Giovanni Paolo II

Nel corso del tempo, Jelena ha anche ricevuto dei messaggi che la avvertivano dell’azione di Satana nella Chiesa. Il primo è stato ricollegato ad un periodo del 1982 in cui Papa Giovanni Paolo II ebbe a che fare con la liberazione di una donna fortemente provata dal maligno.
L’arcivescovo Jacques Martin, scrisse, in merito a quell’episodio: “Qualche giorno fa – il 27 marzo – il vescovo di Spoleto monsignore Alberti, era in udienza con il Papa e un’indemoniata, la signora Francesca Fabrizi che si rotolava per terra urlando – noi da fuori sentivamo le grida.

Il Papa ha pregato pronunciando invano degli esorcismi. Ma quando si è rivolto alla donna dicendole: “Domani dirò una Messa per te” la donna si è ripresa, è diventata normale e si è scusata con il Papa. Sua Santità è rimasto molto impressionato e ha commentato: “È la prima volta che vedo un caso simile, una vera scena biblica!”.”.
Anche Padre Amorth confermò quei fatti.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]