Medjugorje: oggi ha un motivo in più per festeggiare il suo parroco

Padre Marinko Sakota, frate francescano, teologo e allievo spirituale di padre Slavko Barbaric, è l’attuale parroco di Medjugorje.

E’ un parroco molto vicino alla gente e ai suoi problemi, e molto amato dai suoi parrocchiani.

Ma altresì dalle migliaia di pellegrini provenienti a Medjugorje da ogni parte del mondo. Oggi, 12 luglio, padre Marinko Šakota, festeggia il suo 52° compleanno. Un sacerdote di Dio, dotato di una profonda spiritualità mariana e di una grande competenza che si unisce alla sua umiltà. Di lui colpisce che ha sempre un sorriso da donare agli altri. E le sue catechesi, le sue omelie, le sue preghiere durante l’adorazione eucaristica hanno sempre al centro il cuore.

Cresciuto alla scuola dell’amore della Madonna sa prima di tutto viverlo e poi trasmetterlo a noi. Sono legata a padre Marinko da una sincera amicizia e lo considero un grande dono. Gli auguro tutto il meglio per la sua vita e per il suo sacerdozio, e che possa sempre svolgere la sua missione col cuore.

Medjugorje: la vita di padre Marinko Sakota

E’ nato a Čitluk il 12 luglio 1968, qui frequenta le scuole dell’obbligo e la prima classe delle superiori. Una volta scelta la vocazione francescana, maturata grazie a Medjugorje, si reca al Seminario francescano di Visoko dove porta a termine il secondo anno.

Gli ultimi due anni li finisce presso il Liceo dei gesuiti di Dubrovnik (Ragusa), dove consegue la maturità classica. Veste l’abito francescano il 15 luglio 1987 a Humac, dove trascorre l’anno di Noviziato. Intraprende gli studi di filosofia e teologia a Sarajevo presso l’Istituto Teologico Francescano di Sarajevo (1989 – 1990).

Chiesa di Medjugorje con non l'abbiamo mai vista

Poi è a Fulda, in Germania (1995), dove consegue la laurea. Prende i voti perpetui a Široki Brijeg nel 1993. È ordinato diacono a Zagabria nel 1996 e sacerdote a Frohnleiten sempre nel 1996. Presta il suo primo servizio nel convento francescano di Innsbruck, dove trascorre un anno come coadiutore.

Poi è a Frohnleiten come assistente spirituale e ad Augsburg (Augusta) come cappellano. Trascorre tre anni a Mostar come cappellano e sette anni a Gradnići come parroco. Dal settembre del 2010 al 2012 ha prestato servizio a Međugorje come cappellano. Poi nel 2012 viene nominato parroco di San Giacomo.

Il suo rapporto di figliolanza con padre Slavko

Molto importante nel suo percorso è stata la figura di padre Slavko Barbaric, colonna spirituale di Medjugorje. E’ stato per lui un maestro di vita, oltre che suo padre confessore. Fu padre Slavko a pronunciare l’omelia durante la sua prima Messa. E le sue parole sono rimaste indelebili nel suo cuore, e sono tutt’oggi per padre Marinko di fondamentale: “Tutto ciò che fai nella tua vita non farlo perché gli altri ti amino, ma tutto ciò che fai fallo per amore degli altri!”.

Questa frase caratterizza anche l’essenza di padre Slavko: un grande testimone con l’esempio di vita.

Tutto ciò che ha fatto, lo ha fatto per amore di Dio e degli uomini e non per essere amato, ammirato da loro. Un insegnamento prezioso che vale per ognuno di noi, qualsiasi sia la nostra vocazione. Tanti auguri di buon compleanno caro padre Marinko da tutta la redazione della Luce di Maria!

Simona Amabene  

©Riproduzione riservata 

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]