Meditazione al vangelo del giorno a cura di Don Gaetano

SABATO DELLA XXXII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO – quarta settimana del Salterio

Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù diceva ai suoi discepoli una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi mai:
«In una città viveva un giudice, che non temeva Dio né aveva riguardo per alcuno. In quella città c’era anche una vedova, che andava da lui e gli diceva: “Fammi giustizia contro il mio avversario”.
Per un po’ di tempo egli non volle; ma poi disse tra sé: “Anche se non temo Dio e non ho riguardo per alcuno, dato che questa vedova mi dà tanto fastidio, le farò giustizia perché non venga continuamente a importunarmi”».
E il Signore soggiunse: «Ascoltate ciò che dice il giudice disonesto. E Dio non farà forse giustizia ai suoi eletti, che gridano giorno e notte verso di lui? Li farà forse aspettare a lungo? Io vi dico che farà loro giustizia prontamente. Ma il Figlio dell’uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?».
( Lc 18, 1-8 )

Come figli noi possiamo, con fiducia grande, andare al cospetto del Padre ogni volta che vogliamo per chiedere giustizia. Ogni difficoltà e ogni nostra pena presentiamole nella preghiera al Padre, andando a lui nel Nome di Gesù e tutto ci sarà concesso. Non stanchiamoci di chiedere; se anche passa del tempo crediamo che il Padre ha già esaudito la nostra supplica e nel momento giusto ci concederà quanto ci è necessario. Manifestiamo continuamente al Padre la nostra sicura fiducia, lodandolo e ringraziandolo per la sua infinita misericordia. Ricordiamoci di quello che ci ha insegnato la Santa Vergine in questi lunghi anni : “con la preghiera e il digiuno potete ottenere tutto!” Cio’ che la preghiera chiede, l’ottiene il digiuno, lo riceve la misericordia! E allora portiamo al Padre ogni giorno, senza stancarci, la nostra supplica fiduciosa per le nostre famiglie, i figli, gli ammalati. Imploriamo ogni giorno la conversione dei nostri cari e dei nostri amici e conoscenti; chiediamo incessantemente il dono della pace per i nostri cuori e per il mondo intero. Con la nostra viva fede e la nostra insistenza amorosa ci sarà fatta giustizia prontamente.

Buona giornata. Vi benedico. Don Gaetano

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it