Mater Domini Mesagne: l’abbondante effusione colpisce tutta la folla

La Mater Domini di Mesagne manifestò la sua presenza amorevole davanti a una povera contadina, prima, poi a molti fedeli, in modo sorprendente. 

mater domini mesagne
La Mater Domini di Mesagne – photo web source

Correva l’anno 1598, e in quell’anno la Pasqua cadeva intorno alla fine del mese di marzo. Come ogni anno, la popolazione si trovava ad aspettare la Resurrezione del Cristo con la grande difficoltà legata alla scarsità del raccolto. In quelle terre si viveva infatti a stenti, in situazione spesso di grande povertà. Tuttavia, le fede popolare e sentita in maniera intima e profonda della gente che viveva in quelle terre salentine non veniva mai a meno.

La povera contadina vide apparire la Madonna

Una povera contadina di Mesagne, molto devota, usava fermarsi sempre in preghiera di fronte a una particolare immagine di Maria che si trovava nella cittadina oggi in provincia di Brindisi, in Puglia. In particolare, il martedì della Settimana Santa la donna, con cuore afflitto ma pieno d’amore per la Vergine Maria, che sempre l’aveva accompagnata nelle sue tribolazioni, si raccolse in preghiera di fronte all’edicola in cui era raffigurata l’immagine della Madonna Mater Domini.

Fu una preghiera talmente profonda che tutto il suo cuore e il suo corpo era rivolto a Maria, per chiederle la liberazione dalle miserie che affliggevano la sua vita e le persone che le erano vicine. Di colpo, la donna divenne partecipe di qualcosa a cui stentò persino lei a credere. Dal viso della Vergine stillava un liquido molto particolare, che a prima vista appariva come simile a un sudore umano. Ma che tuttavia, in un secondo momento, si rivelò essere un olio molto speciale, che aveva un profumo particolarmente soave, quasi indescrivibile.

Il liquido miracoloso diede vita a grandi guarigioni tra i fedeli

L’effusione di quel liquido era così abbondante che molta gente, che era accorsa, poteva inzupparci persino i propri fazzoletti. Una volta che si era diffusa la voce del miracolo, infatti, la popolazione cominciò a recarsi nel luogo del prodigio, dando così vita a veri e propri pellegrinaggi molto partecipati. A cui seguirono poi numerose guarigioni, specialmente per quanti poi fossero a contatto con quel liquido taumaturgico.

LEGGI ANCHE: Santuario del Carmine di Mesagne: dove si venera il quadro miracoloso

santuario mater domini mesagne
photo web source

LEGGI ANCHE: Madonna di Mesagne: blocca la catastrofe imminente

Con il tempo, quella che inizialmente era una piccola edicola incastonata in un luogo molto povero divenne una grande chiesa, meta di pellegrinaggio di molti devoti e luogo di grandi grazie e benedizioni costanti.

Giovanni Bernardi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it