Massoneria: quel “cavallo di Troia” per realizzare il piano del demonio

Purtroppo si sente spesso dire che la massoneria plaude la Chiesa perché parla di fraternità. Un dato inquietante che rischia di celare un gigantesco equivoco.

massoneria squadra compasso demonio
photo web source

Chiesa e massoneria infatti non potranno mai conciliarsi, perché si trovano esattamente agli antipodi. La massoneria è stata scomunicata e condannata dalla Chiesa fin dalla nascita, in oltre cinquecento pronunciamenti. Quando i cristiani parlano di fratellanza non intendono certo la stessa cosa che intendono i massoni: tutt’altro.

L’ipocrisia di una cultura che punta a eliminare Dio

Eppure, con un modo di fare del tutto ipocrita e menzognero, i secondi continuano a mostrarsi entusiasti di ciò che la Chiesa pronuncia oggi, ma che è perfettamente in linea con quanto ha sempre affermato nei duemila anni di storia che la caratterizzano. Non c’è nulla di male, certo, nel parlare di pace e rispetto tra i popoli e le nazioni.

Ben diverso è invece parlare di fratellanza “universale” sotto il tetto di un unico Dio. Visione, quest’ultima, che purtroppo rispecchia l’ideologia menzognera dell’associazione anticattolica, che ha come ultimo obiettivo, per l’appunto, distruggere la cristianità e la fede nell’unico Salvatore dell’umanità, Gesù Cristo. 

L’illusione massonica di portare gli uomini al pari di Dio

L’obiettivo di questi applausi da parte della massoneria è quello di ingenerare tra la popolazione e tra i fedeli un vero e  proprio fraintendimento. Il concetto di fratellanza universale non è altro, infatti, che un cavallo di Troia con cui raggiungere l’obiettivo del principe delle tenebre, il demonio. Quello cioè di relativizzare la figura di Cristo rendendolo un profeta tra i tanti, come potrebbero esserlo quelli di tante altre religioni, oppure perché no qualunque filosofo della storia. O magari, perché no, personaggi del mondo contemporaneo.

Ricchi imprenditori con idee un po’ fuori dagli schemi, secondo l’obiettivo massonico, potrebbero quindi tranquillamente paragonato a Gesù. In questo modo, cioè, si giungerebbe a negare la vera natura di Cristo, quella cioè del Figlio di Dio. Il piano del demonio, in questa strada, sarebbe raggiunto.

Per i cattolici Cristo è il vero Dio, tutto il resto è menzogna

Per i cattolici, però, Cristo non può essere né un profeta né un qualsiasi personaggio della storia osannato dopo la morte. Tramite la venuta di Gesù infatti è Dio che si è presentato agli uomini, donando loro la possibilità di raggiungere la salvezza eterna. Solo Gesù, infatti, è Via Verità e Vita. Nessun altro uomo lo è né potrà mai esserlo.

Di questi i cattolici ne sono profondamente persuasi e sono chiamati a crederlo fino all’ultimo giorno della propria esistenza terrena. Tutto il resto, le altre religioni o le grandi figure della storia dell’umanità, può dare vari principi o valori morali più o meno corretti. Ci possono essere spunti, intuizioni, esempi contro cui non avere nulla, anzi, persino da cui prendere spunto. Il bene morale è un valore che può essere attribuito a chiunque, appartenente a ogni credo, etnia o anche religione.

LEGGI ANCHE: Massoneria, ex massone spiega perché è contraria alla Chiesa

La fratellanza universale della massoneria vuole eliminare Gesù

Ma Gesù di Nazareth fu un uomo nato in un determinato luogo, la Palestina, in un tempo ben preciso, duemila anni fa. Lui è il Figlio di Dio fatto uomo. Tutto ciò che si oppone a questa verità, come la massoneria, è falso e menzognero. Sappiamo bene chi è il principe della menzogna. La fratellanza universale di cui parla la massoneria accomuna Buddha, Maometto, Mosè, Cristo in un unico grande calderone, al cui centro c’è un non identificato Grande Architetto dell’universo.

Che inoltre, molto spesso, guarda caso assume proprio le sembianze di colui che nella Bibbia è descritto come il diavolo e ha vari nomi, come satana, lucifero, bafometto. La Chiesa, invece, quando parla di fratellanza parla di fratellanza in Cristo. Come può un’associazione che punta proprio a questi obiettivi lodare l’operato della Chiesa cattolica, stando a questi presupposti?

LEGGI ANCHE: Fatima: la massoneria voleva far tacere la religione, ma la Madonna rispose

massoneria
photo web source

LEGGI ANCHE: Crisi di governo: il dietro le quinte e il sospetto sui “costruttori”

La massoneria è l’esatto opposto del Cattolicesimo

La massoneria è di conseguenza l’esatto opposto del Cattolicesimo, vale a dire si tratta di un’organizzazione molto più di eretica: è anti-cristica, in quanto rifiuta in maniera consapevole la natura divina di Gesù Cristo. Per i massoni il demonio è il simbolo della ribellione al cattolicesimo, e non a casa illustri massoni composero articolate composizioni letterarie o musicali al demonio.

Si pensi, ad esempio, all’Inno a satana del massone Giosué Carducci, tanto per citarne uno. La verità, però, è che in molte manifestazioni massoniche l’effigie del diavolo viene pubblicamente esposta e persino venerata. Per questo il mito della fratellanza universale, come inteso dalla massoneria, viene utilizzata dal demonio per la creazione di una società senza Dio e senza Gesù. Raggiungendo quell’obiettivo a cui da sempre aspira.

Giovanni Bernardi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it