Madonna di Monte Calderaro: la pastorella in difficoltà viene ascoltata

La Madonna di Monte Calderaro manifestò la sua vicinanza prima a una povera pastorella che stava soffrendo per indigenza. Poi, qualche anno dopo, a tutto la popolazione di Castel San Pietro Terme.

madonna monte calderaro castel san pietro
photo web source

Correva l’anno 1623, e sulla strada per il Monte Calderaro, vicino alla cittadina situata in provincia di Bologna, una particolare e insolita immagine della Madonna era posta su di un albero. Ogni volta che si trovava nei paraggi, una pastorella di nome Zenobia era abituata a fermarvisi in preghiera di fronte a quella effige, raccogliendosi cioè davanti alla Madre celeste per chiedere la sua protezione e vicinanza.

Il fatto straordinario durante una sofferente preghiera

In un giorno molto speciale, durante la sua orazione la giovane udì come una voce femminile. Questa la stava invitando a tornarsene al più presto verso casa. La voce le specificò anche che, una volta che sarebbe tornata nella propria dimora, aprendo la madia avrebbe trovato una quantità abbondante di pane.

La giovane, infatti, viveva in un contesto molto povero, e in particolare in quegli anni si stava sperimentando una grande miseria. Mentre era in preghiera di fronte all’immagine, i suoi occhi erano pieni di lacrime proprio a causa di questo motivo.

LEGGI ANCHE: Madonna del Fuoco: mentre tutto brucia avviene l’inaspettato miracolo

La giovane sbalordita cominciò a correre verso casa propria

Subito, all’udire di queste parole, Zenobia si alzò in piedi e cominciò a correre verso casa. Una volta giunta nella propria abitazione, si gettò subito nella dispensa e si accorse dell’incredibile avvenimento. Proprio come le era stato indicata dalla misteriosa voce, la dispensa era stracolma di cibo, che non aveva di per sé alcuna ragione di esservi, se non quella di intervento prodigioso da parte della Madonna. Che aveva così dimostrato in maniera più che tangibile la sua presenza e il suo amore misericordioso nei suoi confronti e verso tutta la popolazione.

Qualche anno dopo, nel 1630, ci fu il doloroso avvento della peste, di manzoniana memoria. Anche in quella occasione tragica, a pochi anni di distanza dal miracolo di cui fu protagonista la pastorella, la popolazione locale di Castel San Pietro decise di affidarsi pubblicamente alla Madonna di Monte Calderaro.

madonna monte calderaro santuario
photo web source

Ancora una volta la Madonna intervenne per il bene dei suoi figli. I cittadini di Castel San Pietro furono risparmiati dal morbo, salvando la propria vita. Non ci furono vittime tra di loro. Così decisero tutti insieme di erigere un Santuario da dedicare alla Vergine, che da quel momento in poi venne ricordato da tutti come il Santuario del Lato di Monte Calderaro.

Giovanni Bernardi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it