Medjugorje: cosa dobbiamo cambiare? Commento all’ultimo messaggio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:43

Il messaggio del 25 di Maggio 2020 è di un’attualità impressionante. La Madonna viene a ricordarci amorevolmente la nostra missione: essere luce.

Medjugorje Amore

Il nostro mondo si allontana sempre più da Dio, la società ci spinge verso un appiattimento spirituale che non può che portarci alla morte dell’anima.

“Cari Figli! Pregate con Me per la vita nuova di tutti voi”. E’ giunta l’ora di far uscire quell’uomo nuovo che è rintanato nelle nostre paure, frenato, bloccato dalle preoccupazioni della nostra quotidianità. Maria ci dice che c’è un solo modo per riuscire in questo, la preghiera. 

Messaggio da Medjugorje: voi sapete cosa deve cambiare

Questa è la difficoltà che spesso, troppo spesso, viviamo: sapersi abbandonare. Nel cuore di ogni cristiano, c’è scritta la verità. La Vergine ce lo ricorda chiaramente: “Figlioli, nei vostri cuori sapete cosa deve cambiare: ritornate a Dio ed ai Suoi Comandamenti, affinché lo Spirito Santo possa cambiare le vostre vite ed il volto di questa terra, che ha bisogno del rinnovamento nello Spirito”.

Un volto, quello di questa terra, che ha ormai allontanato lo sguardo dalle cose del cielo. La solidarietà, la fratellanza, l’amore verso l’altro, il bene comune sono episodi sporadici che fanno notizia. La regola è diventata il proprio interesse personale. Questo ha indurito i cuori, trasformando quelle 10 Parole che Dio aveva consegnato a Mosè in dei macigni da sopportare.

Cosa c’è di così difficile nel non uccidere, nel non rubare, nel non desiderare la roba d’altri? Nell’onorare il padre e la madre? Fermiamoci un attimo e ripensiamo a questi ultimi due mesi, al lockdown. Che rispetto c’è stato per gli anziani (il padre e la madre)? Quanti in un momento di vero bisogno hanno realmente pensato all’altro?. Ecco su cosa Maria ci chiama a riflettere con quella frase.

Madonna - Pentecoste

La Pentecoste manifestazione dello Spirito Santo

Siamo alla vigilia della Pentecoste la festa che ricorda la promessa mantenuta che Gesù aveva fatto ai suoi discepoli, ad ognuno di noi. Un promessa che Maria ci ha voluto ricordare in questo suo amorevole messaggio e che trova le radici nel Vangelo: “Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete perché egli rimane presso di voi e sarà in voi. (Gv 14,15-17)

La Madonna ci è vicina, ci conforta e ci supporta attraverso la Parola del Figlio che è Via, Verità e Vita. “Figlioli, siate preghiera per tutti coloro che non pregano, siate gioia per tutti coloro che non vedono una via d’uscita”. La Regina della Pace ci richiama al nostro compito di cristiani. Una missione che richiede responsabilità, certamente non semplice, impossibile, se pensiamo di confidare solo sulle nostre forze.

Ma la fiducia in Dio può superare ogni difficoltà e donare quel sorriso capace di accendere quella fiamma nel nostro cuore che diventa luce per gli altri. Così potremo assecondare il desiderio della nostra Mamma Celeste: “siate portatori della luce, nelle tenebre di questo tempo inquieto”.

Medjugorje: la Madonna e i nuovi tempi di combattimento

In questo ultimo messaggio, la Madonna ci dice che questi che stiamo vivendo sono tempi di combattimento. Maria non si limita a ricordarcelo, ma ci indica anche la via per viverli, mantenendoci saldi nella fede: “pregate e chiedete l’aiuto e la protezione dei santi affinché anche voi possiate bramare il cielo e le realtà celesti“. Il desiderio del premio eterno è la base della nostra fede, quello che ci distingue da quelli del mondo.

Medjugorje la Madonna da un ultimatum

“Io sono con voi e vi proteggo e vi benedico tutti con la mia benedizione materna”. Non dimentichiamolo mai. Maria vuole portarci tutti con lei, davanti al Padre. Grazie, o Maria, perché con la tua umiltà ti sei fatta strumento di conversione, per noi poveri ed indegni peccatori.

Cristiano Sabatini

© Riproduzione riservata

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]