L’ultimo saluto di Natuzza Evolo. la mistica calabrese che vedeva e parlava col suo Angelo custode

TombaNatuzzalow

Era il 1 novembre 2009, festa di Tutti i Santi, quando Natuzza Evolo, all’età di 85 anni, ha lasciato questa terra per entrare definitivamente in quel mondo con cui fin da bambina ha avuto familiarità.
La pioggia battente non ha fermato le migliaia di persone (si calcola 30 mila circa) che a Paravati, suo paese natio nella provincia di Vibo Valentia in Calabria, hanno voluto dare l’ultimo saluto a Natuzza.
Il feretro è stato accolto da un applauso scrosciante. «Tante volte Natuzza ha accolto molti di noi, oggi siamo stati noi ad accoglierla con un applauso.
Facciamo festa con lei che adesso è nella Corona dei Santi» ha detto Monsignor Luigi Renzo, Vescovo della Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, iniziando le esequie insieme ad altri cinque vescovi e oltre 120 sacerdoti.

Questo video eccezionale mostra l’ultimo saluto della mistica calabrese ai suoi figli spirituali e a tutti noi.