Lourdes, torna il pellegrinaggio nazionale francese. “Alla fonte dell’Amore”

Stasera inizia il pellegrinaggio annuale nazionale francese al Santuario di Lourdes, che si concluderà il prossimo 16 agosto.

Lourdes preghiera

Tuttavia, non sarà una normale edizione, per la precisione la numero 147, quella che avrà luogo. Tutt’altro. Ci sarà infatti un ricco programma ad aspettare i pellegrini, dopo la chiusura straordinaria del Santuario a causa della pandemia da coronavirus. Che permetterà, purtroppo, ancora oggi di ospitare soltanto pochi pellegrini.

Il programma della tradizionale giornata a Lourdes

Oltre alle processioni, ci saranno, come ogni anno in rispetto del programma tradizionale della giornata, celebrazioni, recite del Rosario, processioni, testimonianze, conversazioni, veglie, preghiere alla Grotta di Massabielle e infine anche concerti. Molte delle quali saranno organizzate in forma internazionale, come ad esempio per “le celebrazioni in lingua”.

Il Segretario di Stato Vaticano Pietro Parolin presiederà la celebrazione eucaristica nella Solennità dell’Assunta, il 15 agosto. Intervistato da Vatican News, il cappellano del santuario padre Nicola Ventriglia ha spiegato la presenza di Parolin “per noi rappresenta un incoraggiamento in un momento così difficile. La sua presenza ci porta anche la vicinanza del nostro amato Santo Padre”.

Piscine di Lourdes
Le piscine del Santuario mariano di Lourdes verranno finalmente riaperte in occasione del pellegrinaggio nazionale francese. Un bel segno di un lento ritorno alla normalità – foto web source

La riapertura delle Piscine: “un segno del lento ritorno alla normalità”

Di fatto però l’evento più atteso sarà quello che permetterà al Santuario di testimoniare, dopo la chiusura, “un segno del lento ritorno alla normalità”. Ovvero la riapertura delle piscine. “Il bagno però non si potrà ancora fare. Ma si potrà seguire un itinerario intorno ad esse che si concluderà con il gesto dell’acqua“, ha spiegato il cappellano del santuario.

“Aiutati dalla nostra equipe i pellegrini potranno prendere un po’ d’acqua, berla o lavarsi. Come Maria ha fatto fare una bella esperienza a Bernadette, così noi vogliamo far sentire bene i fedeli presenti”, ha proseguito. “Molto bella sarà anche la consacrazione al cuore di Maria“, ha spiegato il religioso.

Il titolo profetico della manifestazione: “Andare alla fonte dell’Amore”

Il titolo della manifestazione di quest’anno ha un sapore fortemente profetico. “Andare alla fonte dell’Amore“. I pochi pellegrini che potranno partecipare, infatti, a differenza dei numerosi devoti che ogni anno si recano a Lourdes dando vita a vere folle oceaniche, saranno chiamati ad immergersi in un contesto di amore e devozione profonda.

"Gesù guariscimi o lo dico a tua madre"

Ci saranno perciò, tra loro, persone incaricare di rappresentare tutti quei fedeli, malati e pazienti ospedalieri che non avranno la possibilità di partecipare, a causa delle misure restrittive. In particolare, ci sarà sul posto anche una delegazione a cui verrà assegnato il compito di fornire assistenza alle persone.

“Il Santuario mariano di Lourdes è la casa di tutti noi”

Ricordando l’organizzazione del pellegrinaggio nazionale francese da parte della congregazione degli Assunzionisti, il cappellano del Santuario di Lourdes padre Nicola Ventriglia ha spiegato che “per quei pellegrini che partecipano è stata preparata una calorosa accoglienza, quasi speciale: devono sentirsi a casa”.

Questo per la semplice ragione che “il santuario mariano è la casa di Maria ed in quanto casa di Maria è la casa di tutti noi“.

Giovanni Bernardi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]