Lourdes, quando Santa Bernadette rifiutò la borsa piena di monete d’oro

Abbiamo parlato più volte di come Bernadette ricevette le apparizioni da parte della Madonna a Lourdes e di come quei fenomeni attirarono una folla di curiosi che, sebbene inizialmente erano scettici, alla fine si convinsero che le apparizioni fossero veritiere. Quando la voce delle apparizioni e delle guarigioni miracolose (come quella del bambino che minaccio Gesù di parlare con la Madonna se non lo avesse guarito) si diffuse in tutta la Francia, furono numerosi i pellegrini che giunsero nel paesino montano per andare a pregare sotto la statua della Madonna. Questi spesso, dopo aver richiesto la grazia, si recavano a casa della veggente per parlarle e tutti rimanevano sorpresi da come la ragazza e la sua famiglia vivessero in condizioni di indigenza. Decisi a darle un aiuto materiale, questi le offrivano del cibo o del denaro, ma ogni volta Bernadette rifiutava con decisione.

Il giorno in cui Bernadette rifiutò un borsa piena di monete d’oro

Lo storico francese Enrico Lasserre racconta che un giorno in casa di Bernadette entro un uomo che s’informo con avidità di particolari alla sua storia. L’uomo era estasiato dai racconti della veggente e sottolineò con esclamazioni di entusiasmo alcuni passaggi del racconto. Terminata l’intervista, il visitatore si guardò attorno e fece caso alla povertà in cui viveva la famiglia Soubirous, quindi senza pensarvi troppo disse a Bernadette: “Io sono ricco, permettetemi di aiutarvi”, e contestualmente a quella frase depose una borsa piena di monete d’oro sul tavolo. Bernadette diventò rossa per l’indignazione e rispose bruscamente che non accettava il suo denaro: “Non voglio nulla, riprendetevi la vostra borsa”. Ma questo, animato da buone intenzioni, insistette dicendo: “Non è per voi, bambina. È per i vostri genitori che ne hanno bisogno!”.

A questo punto intervenne il padre di Bernadette che spiegò all’uomo che nemmeno lui e sua moglie avrebbero accettato il suo denaro. Il rifiuto generò la stizza del visitatore che fece notare loro come si trattasse di un gesto di enorme generosità: “Ma voi siete poveri! Io vi ho disturbato e voglio interessarmi di voi. E’ per orgoglio che voi rifiutate!”. Ma il padre di Bernadette gli ha spiegato che non era una questione di orgoglio, semplicemente non avevano bisogno di nulla. Questo allora si allontanò infuriato, come se quel gesto lo avesse offeso nel profondo. Sul perché del rifiuto degli aiuti i religiosi sostengono che si trattava di un profondo attaccamento alla parola di Dio, poiché: “Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli!, (Matt. V-3)”. In questo passo si fa riferimento alla povertà di spirito e non a quella materiale, allora perché rifiutare il denaro? Poiché chi è povero di spirito prova distacco per i beni materiali ed il suo cuore ne è distaccato.