L’oscurità è tornata a bussare alla nostra porta, solo la fede ci può salvare

jf-suricati-apertura_porta_temporale-balboni

 

Ci sono delle parole pronunciare da Padre Amorth nel 1987 che possono a tutt’oggi risultare attuali, il padre esorcista ammoniva i fedeli a tornare sui propri passi a riprendere con costanza e devozione la fede in Dio, certo, quello era un periodo di grande terrore con la spada di Damocle che una bomba atomica cominciasse una guerra che avrebbe posto fine all’umanità, ma con l’insorgere dei terrorismi e della nuova guerra di fede tra l’occidente e il medio oriente il rischio di una nuova guerra mondiale si palesa ancora una volta.

 

Nella sua disamina degli eventi internazionali Padre Amorth utilizza la chiave di lettura della sacra Bibbia, egli parte dalla schiavitù degli ebrei nell’antico Egitto, per poi attualizzare il discorso alle due guerre mondiali ed alla guerra fredda. Leggendo la Bibbia ci si può accorgere come le punizioni di Dio al suo popolo sono venute solamente dopo la disobbedienza ai suoi avvertimenti: “Il Signore Dio dei loro padri mandò premurosamente e incessantemente i suoi messaggeri ad ammonirli, perché amava il suo popolo e La sua dimora. Ma essi si beffarono dei messaggeri di Dio, disprezzarono le sue parole e schernirono i suoi profeti al punto che l’ira del Signore contro il suo popolo raggiunse il culmine, senza più rimedio”. Lo stesso accadde per Sodoma e Gomorra ed al tempo dell’Arca di Noè .

 

Se invece, si ascolta Dio ed i suoi moniti, dice ancora Padre Amorth, la punizione promessa può essere revocata, come è stato per il profeta Giona, o per i quarantanni di peregrinazione nel deserto del popolo ebraico salvato solo dall’intercessione di Mosè. C’è chi potrebbe obbiettare che si tratta di storia antica mista a leggenda, eppure Dio ha continuato a mandare i suoi messaggi, ad esempio nel 1917 la Madonna di Fatima avvisò l’umanità dicendo in un messaggio: “La guerra sta finendo, ma se non tornerete a Dio il pontificato di Pio XII sarà agli albori di una guerra ancora più terribile”.

 

L’ennesimo monito fu disatteso, solo il grande lavoro di Papa Giovanni Paolo II permise all’umanità di salvarsi dalla guerra fredda, ma di questi tempi l’oscurità è tornata a bussare alla nostra porta con insistenza e l’unico modo di batterla è ritrovare la fede e tornare a Dio, se questo non accadrà la Chiesa perderà il suo potere e l’essere umano sarà allo sbando.