Il debutto cinematografico di Leone XIII e la bufala sui fratelli Lumière

Il web documentario di ‘Vatican News’ intitolato ‘Il cinema dei papi. La filmoteca vaticana’ ci svela la paternità del primo video in cui appare Leone XIII.

Leone XIII in video
(Screenshot Video)

Da decenni si pensa che le prime immagini filmate di un Papa, Leone XIII, appartengano ai fratelli Lumière, ma non è così.

Papa Leone XIII debutta al cinematografo

Sul finire del XIX secolo venne chiesto a Leone XIII il permesso di girare alcune riprese che lo riguardavano. Si trattava degli albori della cinematografia mondiale e quasi nessuno era a conoscenza dei prodigi tecnici raggiunti. Il Papa, infatti, in un primo momento rifiutò categoricamente la richiesta. Sapendo che per impressionare l’immagine in una foto ci volevano delle ore, il Pontefice non era disposto a rimanere in posa per un periodo di tempo tanto lungo.

In seguito gli venne spiegato che non ci sarebbe stato bisogno di lunghe attese. La nuova tecnologia, uno dei primi modelli di macchina da presa, permetteva di registrare le immagini in tempo reale. Inoltre gli venne spiegato che la sua benedizione al mezzo cinematografico e al popolo sarebbe giunta in tutte le sale del mondo. Leone XIII a quel punto fu ben contento di registrare quelle scene e divenne il primo Papa a comparire in un video e in un cinema.

La falsa paternità attribuita ai fratelli Lumière

Con il passare degli anni quelle immagini, viste e riviste in ogni angolo del mondo, vennero attribuite ai fratelli Lumière. I due francesi sono dei pionieri del cinema e tutt’ora sono considerati i padri fondatori dell’arte cinematografica. La verità, però, è che a filmare le prime immagini del Papa fu l’americano William Dixon nel 1898. La concessione delle immagini, però, venne revocata dalla Santa Sede, scontenta di come il Santo Padre veniva rappresentato nei teatri di varietà, che la concesse successivamente ai Lumière.

A svelare questo interessante retroscena sulle prime immagini video di Papa Gioacchino Pecci è Gianluca della Maggiore, storico della Scuola Normale Superiore di Pisa. Questo, intervistato per il documentario ‘Il cinema dei papi. La filmoteca vaticana’, spiega di aver trovato l’informazione negli archivi segreti del Vaticano.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it