Le profezie sull’Apostasia di Roma e sul Vicario di Cristo si sono avverate?

Sono diversi i fedeli e gli uomini di Chiesa che ritengono che questo periodo sia quello della grande Apostasia di Roma, quello in cui l’anticristo si è insediato all’interno del Vaticano e guida il gregge di Dio (inconsapevole) verso la perdizione. Ad alimentare molte di queste teorie cospirazioniste è stata sicuramente l’abdicazione di Papa Benedetto XVI, la venerabile Katrina Emmerich infatti aveva profetizzato che in un periodo in cui la fede era vacillante sarebbero coesistiti due Papi, uno buono ed uno cattivo:

“Ho visto anche il rapporto tra i due papi, ho visto come saranno funeste le conseguenze di questa falsa chiesa, ho visto aumentarne le dimensioni, eretici di ogni genere sono entrati nella città di Roma. Il clero locale è cresciuto in tiepidezza, e ho visto una grande oscurità”. La visione di Katrina viene confermata da quella di Pio X: “Ho visto uno dei miei successori passare sopra i corpi dei suoi fratelli. Egli si rifugia sotto mentite spoglie in qualche luogo, e dopo un breve ritiro morirà di una morte crudele”.

La coesistenza di due Papi induce a pensare che quelle profezie si siano realizzate ai giorni nostri. Come ulteriore conferma a queste ipotesi c’è la costatazione di un evidente crisi nella fede, di un mondo che preferisce abbandonarsi alla lussuria ed ai passatempi frivoli invece di accogliere il messaggio divino, tutte spie di un periodo storico che somiglia in tutto e per tutto alla predizione fatta da Cristo sull’imminente apocalisse.

Che questo periodo si sarebbe avvicinato lo aveva predetto Papa Pio XII, quando affermava: “Noi crediamo che l’ora presente sia una fase terribile degli eventi predetti da Cristo, e sembra che le tenebre stiano per abbattersi sul mondo, e che l’umanità sia stretta nella morsa di una crisi suprema”. Ma prima di lui lo aveva preannunciato Nicola Le Fluhe: “La Chiesa sarà punita, perché la maggioranza dei suoi membri, in alto o in basso che siano nella Gerarchia, diventerà così perversa che la Chiesa affonderà sempre di più fino a che, alla fine, sembrerà essersi spenta, con l’estinzione della successione di Pietro e degli altri Apostoli”.

Il mistico sosteneva che la Chiesa sarebbe caduta a causa della corruzione interna (le notizie di cronaca non fanno che avallare questa ipotesi), ma nella sua visione c’era anche un lumicino di speranza ed infatti diceva: “Ma, dopo di ciò, Essa sarà vittoriosamente esaltata agli occhi di tutti gli scettici”. Queste sono alcune delle testimonianze di fedeli che vedevano un periodo oscuro per la chiesa in cui la corruzione la dominava (basta pensare alle profezie di Fatima), si tratta solo di coincidenze?