Le chiese protestanti celebrano matrimoni gay. E’ iniziata l’era dell’anticristo?

matrimonio_gay_chiesa

Quando tornerò, troverò ancora la fede sulla terra?” (Lc 18, 8)

“Le chiese protestanti che abbracciano l’omosessualità, preparano i fedeli ad abbracciare l’Anticristo”

MOSCA, 5 giugno 2015 ( LifeSiteNews ) – “Le chiese (protestanti ndr) che hanno ritenuto l’omosessualità moralmente accettabile, hanno rifiutato il cristianesimo e stanno preparando i loro seguaci ad accettare l’Anticristo” ha riportato una delle figure di spicco della chiesa ortodossa russa.

La sua dichiarazione a seguito dell’annuncio che la chiesa ortodossa russa ha annunciato che sta terminando i “contatti diplomatici” con la chiesa protestante del regno di Francia e con la chiesa di Scozia visto l’abbandono della morale sessuale cristiana tradizionale di quelle chiese.

Nella sua dichiarazione, la chiesa russa ortodossa ha comunicato che il dialogo ecumenico si è reso inutile dopo che la chiesa protestante del regno di Francia ha votato il mese scorso per consentire ai pastori di officiare “matrimoni” dello stesso sesso e dopo che la chiesa di Scozia ha approvato le ordinazioni di “sacerdoti” già uniti in unioni civili dello stesso sesso.

“La Chiesa ortodossa russa conferma la ferma posizione basata sulla Sacra Scrittura e ha più volte dichiarato [il matrimonio omosessuale] inammissibile per l’insegnamento morale”, si legge nella dichiarazione. Le chiese che propongono di “sposare” gli omosessuali “calpestano i principi della morale cristiana tradizionale.”

Il comunicato spiega che per un periodo di anni, la Chiesa ortodossa ha condiviso le sue preoccupazioni con questi organismi cristiani e ha avvertito delle conseguenze ecumeniche qualora venissero accettati il “matrimonio” tra persone dello stesso sesso.

“Purtroppo, le parole di avvertimento non sono state ascoltate,” il funzionario ortodosso ha concluso.

In seguito alla decisione, il Molto Rev. P. Dimitry Smirnov – il presidente della Commissione per la famiglia, tutela della maternità e l’infanzia delle chiesa ortodossa russa – ha comunicato ad uno dei principali canali televisivi russi che i nuovi insegnamenti morali mettono queste denominazioni liberali al di là del pallido del cristianesimo.

“Ci siamo separati da loro come dalla peste e per come è contagioso” ha detto. “La Chiesa ortodossa russa non può sostenere con la sua autorità qualcosa che è solo un’ iniquità dal punto di vista biblico.”

“Queste non sono più comunità cristiane. Si tratta di un’altra comunità con il proprio nome distinto di ‘LGBT.’ Il suo futuro è semplice e chiaro – il ‘fuoco della Geenna’ – questo è proprio ciò che dice la Sacra Scrittura, “P. Smirnov ha detto.

Respingendo l’ insegnamento immemorabile della fede cristiana sulla morale sessuale “, gli ex popoli cristiani si stanno preparando a loro volta per il ricevimento solenne dell’ Anticristo”.

Sua Santità il Patriarca di Mosca ha affermato molte volte che il “matrimonio” gay è incompatibile con l’insegnamento cristiano.

Il Presidente del Dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca, il metropolita Hilarion, ha spiegato: “La legalizzazione di convivenze omosessuali, l’atteggiamento tollerante all’eutanasia e alla prostituzione, la distruzione della secolare istituzione del matrimonio e della famiglia, rappresentano una chiara minaccia per il futuro dell’umanità “.

L’ arciprete Jason Kappanadze della Chiesa Ortodossa in America, la chiesa “figlia” di Mosca, ha definito la mossa di Patriarcato di Mosca “un’apposita dichiarazione di chiarezza morale”, sottolineando che “certe denominazioni protestanti hanno attraversato la linea di demarcazione dal cristianesimo … dialogare ulteriormente risulta impossibile “.

Kappanadze è stato attento a sottolineare che la ragione per la decisione di Mosca non è l’odio, ma la sua cura e la preoccupazione per il benessere di tutti. “Siamo fermi nell’amore per la salvezza dei nostri fratelli!”

Padre Hans Jacobse dell’ “American Orthodox Institute” ha detto a LifeSiteNews, “La gente guarda alla decisione della chiesa ortodossa russa e penso che sia ingiusta. Si deve capire che la chiesa ortodossa russa guarda al matrimonio gay come una grave distorsione del disegno di Dio per gli uomini e le donne. “

P. Jacobse ha detto che la chiesa ortodossa russa è preoccupata degli effetti sociali a lungo termine: “I russi sono sempre stati brillanti pensatori a lungo termine”, ha detto a LifeSiteNews. I leader ortodossi credono che la legalizzazione del”matrimonio” tra persone dello stesso sesso, “cambierà la nostra comprensione di cui Dio ci ha creati per essere, e che avrà conseguenze distruttive per la società.”

Il Consiglio episcopale russo del 2013 ha spiegato che “Il dialogo con le confessioni che apertamente sfidano le norme morali bibliche è impossibile. “Il dipartimento per le relazioni esterne della chiesa ortodossa russa “non vede alcuna prospettiva di mantenere contatti ufficiali” con tali gruppi.

nozze_gay_religiose_germania

Notando una tragica tendenza liberale in tutto il mondo protestante che implica che ci possano essere più rotture di legami per l’avvenire, la dichiarazione del Patriarcato di Mosca riporta, “Dobbiamo riconoscere a malincuore che oggi abbiamo una nuova divisione nel mondo cristiano, non solo per quanto riguarda i temi teologici, ma anche per quanto riguarda le questioni morali”.

La Chiesa ortodossa russa precedentemente aveva interrotto in precedenza i legami con la Chiesa Episcopale degli Stati Uniti nel 2003, dopo aver consacrato a vescovo un omosessuale dichiarato e praticante. Due anni più tardi, ha terminato il suo rapporto ecumenico con la Chiesa luterana svedese dopo che questa accettava le unioni civili per le persone dello stesso sesso nel 2005.

I vescovi della chiesa ortodossa in america , che riuniti si chiamano “il Santo Sinodo,” hanno fatto diverse dichiarazioni pubbliche contro l’omosessualità. Nel 1992, la dichiarazione sinodale ha riportato che “L’omosessualità deve essere affrontata come il risultato della ribellione dell’umanità contro Dio, e così contro la sua stessa natura e benessere”. “Non è da prendere come un modo di vivere e di agire per gli uomini e le donne fatte a immagine e somiglianza di Dio”.

Coloro che soffrono di attrazione per persone dello stesso sesso, saranno trattati con compassione nella chiesa ortodossa.

“Uomini e donne con sentimenti ed emozioni omosessuali devono essere trattati con la comprensione, l’accettazione, l’amore, la giustizia e la misericordia come per tutti gli esseri umani”, affermano i Vescovi. “Devono chiedere assistenza per scoprire le cause specifiche del loro orientamento omosessuale e di lavorare verso il superamento dei suoi effetti dannosi nella loro vita.”

Tuttavia, gli omosessuali “che vogliono ancora giustificare il loro comportamento” sono esclusi dalla Santa Comunione, “dal momento che continuando a perseverare in questo comportamento, li porterebbe alla dannazione.”