Latina, inchiesta sui Cas: “Spendevano 1,60 euro al giorno per i pasti dei migranti”

Latina, inchiesta sui Cas: "Spendevano 1,60 euro al giorno per i pasti dei migranti"L’inchiesta della procura di Latina sulla gestione di alcuni Cas (Centri d’accoglienza straordinaria) ha portato all’arresto dei responsabili di due Onlus (l’Azalea e la Ginestra) che gestivano diversi centri di accoglienza nel centro laziale. Dall’indagine è emerso che le condizioni a cui erano costretti i migranti erano disastrose, spesso erano stipati in strutture dalla capienza molto inferiore al numero di persone presenti e venivano nutriti con una spesa di 1,66 euro a persona giornalieri, mentre il fondi stanziati per l’accoglienza di ogni singolo migrante sono di 32,5 euro al giorno. In seguito alle irregolarità riscontrate nel corso dell’indagine coordinata dal sostituto procuratore Giuseppe Miliano, sono state arrestate sei persone, tra cui appunto i gestori delle due Onlus che operavano in zona di Latina.

Strutture fantasma o fatiscenti, migranti ammassati come bestie

Tra le irregolarità riscontrate quelle che colpiscono maggiormente sono quelle a carico del responsabile della Onlus L’Azalea, il quale, come riportato da ‘Il Fatto Quotidiano‘ era riuscito a farsi dare in affidamento 20 migranti ottenendo il rimborso spese per una struttura che nemmeno esisteva. Come domicilio del centro accoglienza, Luigi Panozzo aveva indicato la residenza della madre in via Vespasiano Gonzaga 35. I migranti a lui affidati erano invece stipati in un’altra struttura che da accertamenti è risultata abusiva, poiché edificata senza permesso a costruire. La struttura in questione, locata in via dei Martiri Fondani, presentava carenze igenico-sanitare ed una tettoia danneggiata.

Tra le irregolarità comuni a tutte le strutture appartenenti alle due Onlus La Ginestra e L’Azalea si notano l’utilizzo di spazi non confacenti al numero di persone ospitate (La Ginestra, ad esempio, ospitava 84 migranti in una struttura adibita per 24 persone) e una spesa media per ogni migrante che non raggiungeva nemmeno i 2 euro. Il tutto dopo aver ricevuto dal gennaio del 2015 al settembre del 2017 4,1 milioni di euro di fondi stanziati per l’accoglienza dei migranti.

Luca Scapatello