L’Amore e la fede salvano il suo uomo, che era dato per morto.

ijuwx-coma-lg

La tenacia di una donna innamorata e la fede hanno prodotto un grande miracolo, il ritorno alla vita di un uomo che ormai tutti davano per spacciato compresi i medici, ma a volte la vita rivela delle incredibili sorprese anche nei momenti che pensiamo essere i più bui come accaduto a Danielle e suo marito.

Danielle Davis e suo marito erano sposati da soli 7 mesi quando il giovane sposo ventiduenne è rimasto coinvolto in un brutto incidente in moto che l’ha lasciato gravemente ferito e in coma

Matt aveva una lesione cerebrale e veniva tenuto in vita dalle apparecchiature mediche, Danielle, nel frattempo, ha dovuto affrontare un’altra terribile notizia: secondo i medici suo marito aveva il 90% di possibilità di non svegliarsi mai dal coma. E che per salvarsi ci sarebbe voluto un vero e prioprio Miracolo e l’ha ottenuto.

“Hanno detto che, se fosse stato per loro, avrebbero staccato la spina, questo è quello che volevano fare ha dichiarato Danielle che però non era pronta a lasciare andare in quel modo l’amore della sua vita, e che solo a Dio spettava la decisione..

Dopo un po’ l’ospedale ha concesso a Matt, ancora in coma, di poter tornare a casa con Danielle che lo accudiva 24 ore al giorno.

Danielle nutriva il marito con il tubo, lo lavava, gli praticava la terapia fisica agli arti, lo girava ogni 2 ore per evitare che avesse piaghe da decupito.

Tutto questo per 3 mesi, finché, all’improvviso, qualcosa è cambiato.

Un giorno, Matt, ha detto qualcosa.

 

Con immensa gioia di Danielle suo marito ha esclamato: “sto cercando” e quell’espressione è stata la cosa più bella che abbia mai sentito.

Pur essendo di nuovo cosciente, Matt non ricordava nulla degli ultimi 3 anni appena trascorsi.

Non sapevo che mio padre era morto, non ricordavo di essermi sposato” ha dichiarato Matt.

Il marito di Danielle però ha lottato a lungo per imparare nuovamente a camminare e riconquistare un po’ della memoria perduta. La situazione è migliorata un po’ ma Matt ha ancora difficoltà con la memoria a lungo termine e, in particolare, con quanto accaduto prima dell’incidente.

Ma anche se non può rammentare il giorno delle nozze, Matt sottolinea:di sicuro ero felice quando l’ho sposata”.

Ora Matt prosegue con la riabilitazione per raggiungere tutto il suo potenziale.