La storia di questo padre generoso ha commosso il mondo intero

 

 

Ultimamente una foto che immortala un padre filippino, Ryan Aruebabo, insieme alle due figlie di 6 e 8 anni, Rose May e Rose Ann, seduti al tavolo di un fast food è diventata virale. Il motivo di tanto successo è ciò che la foto racconta: il padre è con lo sguardo chino sulle due figlie che si godono il pranzo premio per la conclusione del corso d’asilo della figlia minore, il suo piatto però era vuoto perché il pover’uomo non si poteva permettere di pagare il pranzo per tutti e tre.

La tenera scena di generosità di quest’uomo è stata vista e raccontata dal giornalista Jhunnel Sarajan sul proprio profilo Facebook in un post contenente la foto nel fast food e la descrizione di quanto visto. Spinto dalle attenzioni ricevute dalla foto, con centinaia di persone che volevano conoscere di più sulla storia di questo padre generoso, Sarajan è tornato nel locale il giorno dopo per conoscere i dettagli della vita di Ryan e delle sue due bambine.

Il giornalista è riuscito a parlare con Ryan ed ha scoperto che questo è un padre single di 42 anni, vive in una baraccopoli a Tondo, nella periferia di Manila, ed ha subito un ictus quattro anni fa. Questo episodio gli ha causato la paralisi di alcune parti del corpo, motivo per cui è stato licenziato ed è stato lasciato dalla moglie poiché incapace di prendersi cura della sua famiglia. Il suo desiderio di fare il padre, però, era più forte di tutte le avversità e delle paralisi, così, si è deciso a lavorare come venditore ambulante, ha sistemato la casa e comprato una televisione per dimostrare alla moglie di essere in grado di prendersi cura delle figlie.

I suoi sforzi non sono serviti per fare tornare la moglie, ma gli hanno permesso di ottenere l’affidamento congiunto delle due bambine, per le quali fa mille sacrifici pur di garantire loro un istruzione ed un piatto in tavola. Ad aiutarlo ci pensa il padre, un uomo di 60 anni che è tornato a lavorare come autista di autobus pur di contribuire all’istruzione ed alla nutrizione delle due nipoti.

Sul padre Ryan ha detto: “E’ il mio eroe”, poi ha raccontato di aver imparato l’importanza di essere un padre, questo, infatti, ha cresciuto lui ed i suoi tre fratelli da solo dopo la morte della madre ed ha lavorato giorno e notte pur di non farli sentire inadatti. L’unico modo per ripagarlo è fare lo stesso per le sue figlie ed il suo unico desiderio è che loro riescano un giorno a realizzare i propri sogni ed uscire dalla baraccopoli.

Finita l’intervista Sarajan è andato ad aprire un conto in banca per Ryan e condiviso la sua storia per far si che le persone di animo buono possano contribuire finanziariamente al sogno di questo padre coraggioso.