La Potentissima preghiera di liberazione che Padre Amorth invitava a recitare sempre

PREGHIERA DI LIBERAZIONE CON PADRE AMORTH

 

 

 

Uno di sacerdoti esorcisti più conosciuti è Padre Gabriele Amorth, che ci ha lasciato solo un anno fa. E’ lui stesso a raccontare, in un video, che spesso utilizzava una preghiera di liberazione che riteneva molto efficace.

La preghiera in questione fu scritta da una suora (morta in concetto di santità), appartenente alle Figlie di San Paolo, suor Erminia Brunetti, che raccontava di averla ricevuta direttamente dal Signore.

La mistica sorella era sempre stata colei a cui il Vescovo di Rimini indirizzava tutte le persone bisognose di essere liberate dal maligno.

La preghiera che segue può essere fatta per una sola persone (di cui si dice il nome) o per un gruppo; recitata da un sacerdote, ma anche per se stessi:

Spirito del Signore, Spirito di Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo, Santissima Trinità, Vergine Immacolata, Angeli, Arcangeli e Santi del Paradiso, scendete su (nome).
Fondilo (la) Signore, plasmalo (la), riempilo (la) di te, usalo (la). Caccia via da lui (lei) tutte le forze avverse del male, annientale, distruggile, perché (nome) possa stare bene e operare il bene.
Caccia via da lui (lei) i malefici, le stregonerie, la magia nera, le messe nere, le fatture, le legature, le maledizioni, il malocchio, i riti satanici, i culti satanici, le consacrazioni a satana. Spezza ogni legame con satana e con tutte le persone legate a satana: vive o defunte.
Caccia via da lui (lei) l’infestazione diabolica, la possessione diabolica, l’ossessione diabolica; tutto ciò che è male, peccato, invidia, gelosia, perfidia; la malattia fisica, psichica, morale, spirituale, diabolica.

Brucia tutti questi mali nell’inferno perché non abbiano mai più a toccare (nome) e nessun’altra creatura al mondo.

Ordino e comando, con la forza di Dio Onnipotente, nel nome di Gesù Cristo Salvatore, per intercessione della Vergine Immacolata, col potere che ho dalla Chiesa, benché indegno, a tutti gli Spiriti immondi, a tutte le presenze che molestano (nome), di lasciarlo (la) immediatamente, di lasciarlo (la) definitivamente  e di andare nell’inferno eterno, incatenati da San Michele Arcangelo, da San Gabriele, da San Raffaele, dai nostri Angeli Custodi, schiacciati sotto il calcagno della Vergine Santissima Immacolata. Amen.