La Meditazione del giorno, a cura di Don Gaetano

“Figlio non ti impigliare due volte nel peccato, perché neppure di uno resterai impunito. Non mancare di fiducia nella tua preghiera e non trascurare di fare elemosina. Non deridere un uomo dall’animo amareggiato, poiché c’è chi umilia e innalza. Non fabbricare menzogne contro tuo fratello e neppure qualcosa di simile contro un amico. Non volere in nessun modo ricorrere alla menzogna, perché le sue conseguenze non sono buone” *( Sir 7, 8. 10-14 )*.
Nella Quaresima che stiamo celebrando ognuno di noi è chiamato ad *allenare lo spirito per aderire sempre più alla legge dell’amore e della giustizia*. Soprattutto occorre purificare la nostra anima da ogni peccato e da ogni ipocrisia: tutto ciò che è menzogna, calunnia, impurità, doppiezza, malignità…deve essere gettato via! *Bisogna poi ricorrere alla preghiera fiduciosa e alla pratica dell’elemosina* per risplendere sempre più nella somiglianza col Padre nostro che è nei cieli. Infine *ricorriamo all’aiuto dei nostri fratelli santi, soprattutto alla Santa Vergine Maria e al glorioso San Giuseppe, per essere aiutati in questo cammino di santificazione*. Coraggio essere santi è la nostra vocazione originaria: Gesù nostro Salvatore per questo ha versato il suo Sangue preziosissimo e ci ha infuso il suo Santo Spirito.
*Buona giornata*. Vi benedico. Don Gaetano