La Meditazione del giorno a cura di Don Gaetano

DOMENICA XXIX DEL TEMPO ORDINARIO – prima settimana del Salterio – Giornata missionaria mondiale

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, i farisei se ne andarono e tennero consiglio per vedere come cogliere in fallo Gesù nei suoi discorsi. Mandarono dunque da lui i propri discepoli, con gli erodiani, a dirgli: «Maestro, sappiamo che sei veritiero e insegni la via di Dio secondo verità. Tu non hai soggezione di alcuno, perché non guardi in faccia a nessuno. Dunque, di’ a noi il tuo parere: è lecito, o no, pagare il tributo a Cesare?». Ma Gesù, conoscendo la loro malizia, rispose: «Ipocriti, perché volete mettermi alla prova? Mostratemi la moneta del tributo». Ed essi gli presentarono un denaro. Egli domandò loro: «Questa immagine e l’iscrizione, di chi sono?». Gli risposero: «Di Cesare». Allora disse loro: «Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio».
( Mt 22, 15-21 )

Non sappiamo che Gesù é il Figlio diletto del Padre, venuto a riscattare tutta l’umanità dal peccato e a insegnare la Via di Dio. Lo sappiamo e lo crediamo con viva fede. Ci accostiamo, pertanto, a Lui con il cuore sincero e umile per imparare a camminare nella Via della Vita. Il primo passo in questa Via è quello di riportare a Dio ciò che il peccato Gli aveva rubato: la nostra anima che lo sa adorare in spirito e verità, riconoscendo che è solo Lui il Dio vivo e vero e che a Lui va data tutta la gloria! All’uomo va dato ciò che è dell’uomo, a Dio ciò che é di Dio. All’uomo va dato rispetto, amore sincero, servizio umile, senza mai giudicarlo e senza derubarlo delle cose che gli appartengono. Così Gesù ci riporta all’ordine della creazione e della giustizia come era dall’origine. In questa Giornata Missionaria Mondiale, guardando alla “messe” tanto grande che ci sta davanti, preghiamo perché a nessuno manchi ciò che é necessario per il vero bene del corpo e dell’anima. Con l’intercessione di San Giovanni Paolo II, che oggi la Chiesa ricorda, vi benedico.

Buona domenica e buona settimana. Don Gaetano