La meditazione del giorno a cura di Don Gaetano

 

DOMENICA XXVI DEL TEMPO ORDINARIO – Santa Teresa del Bambino Gesu’ – Seconda settimana del Salterio

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Che ve ne pare? Un uomo aveva due figli. Si rivolse al primo e disse: “Figlio, oggi va’ a lavorare nella vigna”. Ed egli rispose: “Non ne ho voglia”. Ma poi si pentì e vi andò. Si rivolse al secondo e disse lo stesso. Ed egli rispose: “Sì, signore”. Ma non vi andò. Chi dei due ha compiuto la volontà del padre?». Risposero: «Il primo».
E Gesù disse loro: «In verità io vi dico: i pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel regno di Dio. Giovanni infatti venne a voi sulla via della giustizia, e non gli avete creduto; i pubblicani e le prostitute invece gli hanno creduto. Voi, al contrario, avete visto queste cose, ma poi non vi siete nemmeno pentiti così da credergli». ( Mt 21, 28-32 )

La venuta di Gesu’ chiama tutti gli uomini ad una decisione fondamentale: credere alla lieta notizia che in Gesu’ il Padre offre a tutti il perdono e la misercordia: cosi Egli nanifesta la sua onnipotenza! Occorre pertanto pentirsi per accostarsi alla salvezza. I capi del popolo e i farisei sono rimasti chiusi alla grazia, benché davanti agli uomini si vantavano di essere giusti e santi, in tutto osservanti i precetti e le prescrizioni della legge. Coloro, invece, che erano da questi disprezzati e condannati perché peccatori e pagani, alla venuta di Gesù si sono pentiti e hanno aperto il cuore per accogliere la grazia della salvezza. Ringraziamo per il dono della Redenzione e nel sincero pentimento operiamo secondo la volontà del Signore che ci vuole santi e fedeli figli suoi. Tutte le genti sono chiamati alla salvezza: preghiamo in questo mese missionario per la conversione di tutti i popoli e chiediamo per la messe che è molta operai santi che portino l’annuncio della misericordia e del perdono no ai confini della terra. Santa Teresa del Bambino Gesù, Patrona delle missioni, ci ottenga l’ardore dello Spirito Santo per testimoniare con la nostra vita e annunciare con grande zelo l’amore misericordioso del nostro Dio. Alla Regina del Santo Rosario affidiamo oggi la Chiesa intera e imploriamo pace e salvezza per tutto il mondo.

*Buona domenica.*Vi benedico. Don Gaetano