La Meditazione del giorno a cura di Don Gaetano

VENERDI’ DELLA XXIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO – Beata Vergine Maria Addolorata

Dal vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria madre di Clèopa e Maria di Màgdala.
Gesù allora, vedendo la madre e accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco tuo figlio!». Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!». E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé.
( Gv 19, 25 – 27 )

La Santa Vergine Maria con il suo “fiat” è sempre stata unita al suo figlio Gesu’, Figlio di Dio, che per opera dello Spirito Santo si è fatto uomo per noi. Ancella del Signore, con il suo cuore umile e docile ha sempre fatto la volonta’ del Padre e stando con Gesu’ ha imparato ad essere, oltre che Madre, la sua prima e perfetta discepola. E quando tutti lo abbandonarono, ella segui’ Gesu’ nel momento della sua dolorosa passione e si spinse sotto la croce per “stare” unita al suo figlio, che offriva la sua vita per ls nostra redenzione. Non possiamo immaginare il suo terribile martirio nel partecipare alla croce di Gesu’: unita a lui ella si offriva al Padre per noi. E Gesu’ dalla croce l’affido’, nella persona del discepolo prediletto, a tutti i veri suoi discepoli che si sarebbero uniti a lui. Accogliamo oggi nuovamente Maria, la Madre addolorata, e sotto il suo sguardo impariamo la fedelta’ e l’obbedienza fino al sacrificio della nostra vita. Cosi saremo la sua consolazione e per i suoi dolori e le sue lacrime potremo ottenere tutte le grazie che ci occorrono per la nostra santificazione.

Buona festa dell’Addolorata. Con la sua intercessione vi benedico. Don Gaetano