La Meditazione del giorno a cura di Don Gaetano

VENERDI’ DELLA XIX SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO – terza settimana del Salterio

Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, si avvicinarono a Gesù alcuni farisei per metterlo alla prova e gli chiesero: «È lecito a un uomo ripudiare la propria moglie per qualsiasi motivo?».
Egli rispose: «Non avete letto che il Creatore da principio li fece maschio e femmina e disse: “Per questo l’uomo lascerà il padre e la madre e si unirà a sua moglie e i due diventeranno una sola carne”? Così non sono più due, ma una sola carne. Dunque l’uomo non divida quello che Dio ha congiunto».
Gli domandarono: «Perché allora Mosè ha ordinato di darle l’atto di ripudio e di ripudiarla?».
Rispose loro: «Per la durezza del vostro cuore Mosè vi ha permesso di ripudiare le vostre mogli; all’inizio però non fu così. Ma io vi dico: chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di unione illegittima, e ne sposa un’altra, commette adulterio».
( Mt 19, 3-12 )

Cio’ che Dio ha costituito all’origine, creando la prima coppia, è l’unico disegno d’amore che l’uomo ( maschio e femmina ) deve perseguire. Quando si forma la coppia, per la libera scelta di entrambi, viene formata una “carne sola” per sempre! Il sigillo divino è su questa coppia e Gesu’ con la sua redenzione, ha benedetto questa unione e l’ha innalzata a sacramento perche’, guarito il cuore dell’uomo dalla sua “durezza”, egli ritorni a vivere, come all’inizio, un’amore sponsale che sia viva immagine dell’amore trinitario e dell’amore che Cristo ha per la sua Chiesa. In questo nostro tempo in cui la coppia umana è ritornata ad essere insidiata dalla “durezza del cuore”, e la famiglia è oggetto di numerose ferite, chiediamo alla Santa famiglia la grazia della fedelta’ per gli sposi e la protezione per tutte le nostre famiglie perche’ siano come il Signore le vuole, luoghi di santita’ dove si cerca innanzitutto il Regno di Dio e si cresca nel suo santo timore per realizzare il “sogno di Dio”: famiglie vive, immagine perfetta dell’amore trinitario.

Buona giornata.Vi benedico. Don Gaetano