La Meditazione del giorno a cura di Don Gaetano

*GIOVEDI’ DELLA XVIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO festa di San Lorenzo*

Dal Vangelo secondo Giovanni.

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«In verità, in verità io vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto.
Chi ama la propria vita, la perde e chi odia la propria vita in questo mondo, la conserverà per la vita eterna.
Se uno mi vuole servire, mi segua, e dove sono io, là sarà anche il mio servitore. Se uno serve me, il Padre lo onorerà».
*( Gv 12, 24-26 )*

Servire il Signore: grande onore e immensa beatitudine. Se noi vogliamo servire il Signore innanzitutto il nostro amore per lui ci portera’ alla perfetta imitazione: la’ dove sara’ Lui sara’ anche il suo servo; Lui si è abbassato fino alla morte e alla morte di croce e il suo servo lo seguira’ in questo “divino abbassamento”;  Lui si è fatto povero e ha amato i poveri e tutti i bisognosi  e il suo servo lo seguira’ in questa “divina poverta’ ” per condividere la sorte dei poveri, vero tesoro della chiesa. Lui ha obbedito in tutto al Padre e mai ha cercato se stesso  e il suo servo imparera’ giorno per giorno ad obbedire offrendo la vita al Padre. Come ha fatto san Lorenzo, anche noi prendiamo il nostro posto accanto a Gesu’ per condividere in tutto il suo cammino di amore.

Buona festa. Con l’intercessione di san Lorenzo vi benedico. Don Gaetano