LA MEDITAZIONE DEL GIORNO A CURA DI DON GAETANO

*DOMENICA XV DEL TEMPO ORDINARIO*

“Voi dunque ascoltate la parabola del seminatore. Ogni volta che uno ascolta la parola del Regno e non la comprende, viene il Maligno e ruba ciò che è stato seminato nel suo cuore: questo è il seme seminato lungo la strada. Quello che è stato seminato sul terreno sassoso è colui che ascolta la Parola e l’accoglie subito con gioia, ma non ha in sé radici ed è incostante, sicché, appena giunge una tribolazione o una persecuzione a causa della Parola, egli subito viene meno. Quello seminato tra i rovi è colui che ascolta la Parola, ma la preoccupazione del mondo e la seduzione della ricchezza soffocano la Parola ed essa non dà frutto. Quello seminato sul terreno buono è colui che ascolta la Parola e la comprende; questi dà frutto e produce il cento, il sessanta, il trenta per uno”. ( Mt 13, 1-23 )

Gesù annunzia il Regno di Dio servendosi delle parabole perché chi ascolta comprenda! E comprende chi ascolta con cuore e umile , mentre chi si chiude nel suo orgoglio rimane con il cuore chiuso e la parola ascoltata diventa giudizio di condanna anziché luce di sapienza e di salvezza.* Il Seme che il divin seminatore ha portato sulla terra chiede di essere accolto nei nostri cuori: solo chi lo accoglie nel cuore puro e umile questo seme produce con abbondanza il suo frutto.Bisogna perciò liberare il cuore dalla triplice concupiscenza che impedisce al seme di attecchire e ridurre frutto! Orgoglio, ricerca di piaceri mondani, vanita’, ricchezza e successo: tutto questo non da’ possibilità al seme di produrre frutto. Ascoltiamo con cuore puro la parola di Dio e meditiamola invocando lo Spirito Santo che ce la faccia comprendere e ci dia forza per metterla in pratica. La Regina del Monte Carmelo, che oggi festeggiamo, ci conduca a vivere secondo  il suo Cuore ogni Parola del suo Figlio. Vi benedico. Don Gaetano