La Meditazione del giorno a cura di Don Gaetano Dal Vangelo secondo Marco ( Mt. 23, 27-32 )

MERCOLEDI’ DELLA XXI SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO – prima settimana del Salterio

Dal Vangelo secondo Marco ( Mt. 23, 27-32 )

In quel tempo, Gesù parlò dicendo: «Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che assomigliate a sepolcri imbiancati: all’esterno appaiono belli, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni marciume. Così anche voi: all’esterno apparite giusti davanti alla gente, ma dentro siete pieni di ipocrisia e di iniquità.

Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che costruite le tombe dei profeti e adornate i sepolcri dei giusti, e dite: “Se fossimo vissuti al tempo dei nostri padri, non saremmo stati loro complici nel versare il sangue dei profeti”. Così testimoniate, contro voi stessi, di essere figli di chi uccise i profeti. Ebbene, voi colmate la misura dei vostri padri».

Davanti al Signore non possiamo nasconderci coma davanti agli uomini. Il Signore che scruta i cuori non sopporta iposcrisie e falsita’. Un giorno tutto verra’ alla luce e tutti riceveranno secondo le loro opere. Siamo stati chiamati a essere luce del mondo e sale della terra! E’ proprio della luce splendere ed è proprio del sale dare sapore. Ma quando ci presentiamo davanti agli uomini con falsita’ e ipocrisia siamo come lucignolo fumigante e sale marcio che non serve se non ad essere gettato e calpestato dalla gente. Preghiamo la Santa Vergine, la tutta santa, splendente della luce del suo Signore, perche’ tutta la nostra vita sia luce e testimonianza di verita’ e di santita’. Con vera umilta’ presentiamoci ogni giorno al Signore confessando il nostro niente e lodando la sua infinita misericordia. Buona giornata

 

Vi benedico. Don Gaetano