La Meditazione del giorno a cura di Don Gaetano.

 Gv 16, 5-11 
“Io vi dico la verità: è bene per voi che io me ne vada, perché se non me ne vado non verrà a voi il Paraclito; se invece me ne vado lo manderò a voi. E quando sarà venuto dimostrerà la colpa del mondo riguardo al peccato, alla giustizia e al giudizio. Riguardo al peccato perché non credono in me; riguardo alla giustizia perché vado al Padre e non mi vedrete più; riguardo al giudizio perché il principe di questo mondo è già condannato”. 
La missione dello Spirito comincia subito dopo il compimento della missione del Figlio. Questi era venuto, mandato dal Padre, per operare la nostra redenzione: ora davanti al Padre è offerto per sempre il prezzo del nostro riscatto, il preziosissimo Sangue di Gesù. Ora tutti gli uomini ricevono nella fede in Gesù, la riconciliazione e la pace. Ma questi grandi sono resi efficaci per ogni uomo per l’opera dello Spirito, che procede dal Padre e che il Cristo manda a noi. La sua missione durerà fino all’ultimo giorno quando Dio sarà tutto in tutti. Lo Spirito venuto a noi mette in luce innanzitutto la colpa del mondo che non crede in Gesù e che perciò non lo potrà più vedere e sarà condannato insieme al principe di questo mondo.  Ma per quelli che credono e osservano i comandamenti del Signore, Gesù stesso con il Padre si manifesterà a loro e prenderanno dimora presso di loro. Rinunciamo al mondo e alle sue seduzioni e a Colui che lo guida nelle tenebre e accogliamo nei nostri cuori ricchi di fede il dono dello Spirito Santo per ricevere in abbondanza l’effusione della carità.
Buona giornata.
Vi benedico. Don Gaetano.