la Madonna sfrattata.(accade in Francia)

francia-publier-madonna-statua-parco1

La laicista Francia continua a sorprenderci negativamente e come direbbe qualcuno non c’è mai fine al peggio, infatti adesso pure le statue della Madonna infastidiscono i liberali francesi. Il fatto increscioso è avvenuto nel comune francese di Publier (Alta Savoia) dove era posizionata una statua della Madonna dedicata a Nostra Signora di Léman, improvvisamente è stato chiesto lo sfratto della stessa statua infatti: “il tribunale amministrativo di Grenoble ha deciso di sloggiare la Madonna perché si trova in un parco comunale”, e quindi «su suolo pubblico», pertanto «il Comune non poteva legalmente autorizzare l’installazione della statua» avendo così violato la «separazione tra Stato e Chiesa cattolica».

166549_269669676495822_213609373_n

La giunta pur essendo di sinistra non è d’accordo e nella persona del sindaco Gaston Lacroix  ha espresso tutto il suo dispiacere: «Non pensavo si arrivasse a questo punto, la statua è un punto di riferimento per tutti. Tutto il mondo mi ha sostenuto, anche i musulmani». per non parlare del dispiacere manifestato dal parroco del piccolo comune di circa seimila abitanti, Robert Colloud, che rivendica il fatto che «la statua e il terreno su cui poggia sono stati comprati dalla parrocchia. Quindi non è vero che è terreno comunale». Manifestazioni di giubilo e vittoria sono venute dalla Federazione del Libero pensiero, che ha fatto causa al comune vincendola : «Ora il sindaco deve togliere la statua. Questo sì che sarà un bell’esempio per i giovani. Mi chiedo se la religione cattolica sia compatibile con la République». Quando il buon senso viene sopraffatto questi sono i risultati non c’è più rispetto per niente e nessuno nemmeno per i simboli più importanti inerenti alla fede popolare, eppure la Francia è terra Mariana per eccellenza vi sono state numerose apparizioni della Madonna nel corso dei secoli ricordiamo: la Salette, Lourdes, Rue du Bac (Medaglia Miracolosa), Laus. Tutte riconosciute dalla chiesa cattolica e mete di numerosi pellegrinaggi che portano anche molti soldi nelle casse dei vari comuni francesi che ospitano i pellegrini, certo se non sopportiamo più neanche la Mamma Celeste siamo proprio ridotti male.