La festa dell’umiltà di Maria

Oggi, in alcuni posti al mondo, si festeggia la festa dell’umiltà di Maria. Ecco che cosa diceva San Bernardo di Chiaravalle a proposito di Maria e della sua umiltà.

Oso dire che senza l’umiltà persino la verginità di Maria non sarebbe piaciuta a Dio: “Su chi volgerò lo sguardo? Sull’umile e su chi ha lo spirito contrito e su chi trema alla mia parola.” (Is 66,2) Sull’umile, ha detto Dio, e non su colui che è vergine. Se quindi Maria non fosse stata umile, lo spirito Santo non avrebbe potuto dimorare in lei.

E se lo spirito Santo non fosse dimorare in lei, non l’avrebbe resa feconda. Come in effetti Maria avrebbe potuto concepire da Lui senza la Sua presenza?

Ecco quindi che si fa chiarezza: perché lei potesse concepire dallo Spirito Santo, lei stessa lo attesta, Dio ha guardato all’umiltà della sua serva (Luca 1,48) piuttosto che alla sua verginità. E se lei è piaciuta per la sua verginità, è in realtà per la sua umiltà che ha potuto concepire.

Da questo risulta evidente che la sua verginità è piaciuta a Dio, ma anche questo, senza alcun dubbio, è grazie alla sua umiltà.

Sandra Fei