La bellissima preghiera a Maria da recitare in un preciso momento della Messa

Tutto ha avuto inizio dal Suo “sì” incondizionato, di affidamento totale a Dio e alla sua volontà. Maria è la Madre di Gesù, e Colei che, ogni giorno, ci assiste in ogni nostra difficoltà.

Quando partecipiamo alla Messa volgiamo il nostro pensiero a Maria, da cui tutto è iniziato.

La bellissima preghiera a Maria da recitare in un preciso momento della Messa
photo web source

A Gesù attraverso Maria

Pensiamo che la celebrazione della Santa Messa sia un momento solo ed esclusivamente da dedicare a Gesù. Non è così, perché in ogni situazione, attimo, azione nella quale c’è Gesù, di riflesso c’è anche Maria.

Colei che disse il suo “sì” alla volontà di Dio, che iniziò a contemplare e ad adorare prima di tutti Gesù già nel suo grembo, ma anche colei che, quando Lui era lì sulla Croce per espiare le nostre colpe, non ha esitato a ricevere il testamento di “Madre dell’intera umanità”.

Ecco: “a Gesù per Maria”, dicevano i Santi. Mai frase è più vera. Maria è colei che ci porta a Gesù, la nostra guida, il nostro porto sicuro dove rifugiarci quando ci sentiamo afflitti e perduti.

Gesù, nella Santa Comunione, rappresenta il cibo della nostra vita, il nutrimento per la nostra anima. Ma riflettiamoci un attimo: se Maria non avesse detto il suo “sì”, oggi nulla di tutto ciò esisterebbe. Maria, la prescelta da Dio.

Lei ha contemplato Cristo prima di tutti

La Vergine è sempre stata lì, con Gesù, comprendendo a pieno che quel Figlio non sarebbe mai stato totalmente suo. Lo ha donato a noi sì, ma è stata Lei stessa, per prima, ad adorarlo e contemplarlo all’interno del suo grembo.

Per questo, ecco una preghiera da recitare nel momento in cui, dopo aver ricevuto l’Eucarestia, ringraziamo sì Gesù per l’immenso dono che ci ha fatto, ma alziamo lo sguardo anche a Lei, perché “a Gesù, si arriva attraverso Maria”.

La preghiera a Maria dopo la Comunione

O santissima, o benignissima,

O nobile e gloriosa Vergine Maria,

che sei stata degna di portare nel tuo sacro grembo il Creatore di tutto,

e di nutrire al tuo seno verginale Lui di cui

La tua frase

io, un indegno peccatore,

ho appena osato ricevere

il vero, reale e sacratissimo Corpo e Sangue:

difendimi; ti supplico umilmente

di intercedere presso di Lui per me, peccatore;

che qualunque cosa, per ignoranza o trascuratezza,

per incidente o irriverenza,

abbia lasciato incompiuta, o fatta male,

in questo Sacrificio inspiegabilmente santo,

possa essere perdonata attraverso le tue preghiere a nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio,

che vive e regna senza fine

con il Padre

e con lo Spirito Santo.

Amen

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it