Jessica Haynes diventa una vergine consacrata: “Ho scelto Dio”

Jessica Haynes
(Websource/ Today’s Catholic

Jessica Haynes, scelta come una delle 100 donne più influenti al mondo, ha spiegato perché ha intrapreso la vita della vergine consacrata.

Come ogni anno la ‘BBC‘ ha stilato una lista di 100 donne che con le proprie scelte di vita o lavorative hanno avuto un’influenza positiva sulla propria comunità, sulla proprio genere di appartenenza o su tutto il mondo. Tra queste figura un po’ a sorpresa anche Jessica Haynes, un’insegnante americana 41enne  che ha deciso nel 2013 di sposarsi con Dio. Contrariamente a quanto potrebbe far pensare la precedente frase, Jessica non ha preso i voti ma è semplicemente diventata una vergine consacrata, ovvero una donna che rinuncia ai rapporti sessuali per concedersi totalmente a Dio senza bisogno di lasciare la vita in società.

Per la sua cerimonia di consacrazione Jessica ha messo indosso un abito da sposa e persino un anello nuziale che certifica il suo matrimonio. L’unica differenza con un matrimonio tradizionale è stata che quando si è messa dinnanzi al parroco sull’altare, al suo fianco non c’era nessuno sposo, o meglio lo sposo c’era ed era Dio. Dopo la consacrazione Jessica ha ripreso a lavorare come insegnante della High School di Fort Wayne (Indiana), ed ha mantenuto sia le precedenti amicizie che il precedente stile di vita. La cerimonia di consacrazione della vergine a Dio è presente nella Chiesa Cattolica da sempre, ma solo recentemente è stata sancita ufficialmente. Nel mondo esistono 4000 vergini consacrate, 1.200 delle quali vivono in Francia.

Jessica Haynes: “Ho sposato Dio”

Intervistata dalla stessa ‘BBC‘ sulla propria scelta, Jessica ha spiegato di aver condotto una vita normale e di aver provato ad instaurare una relazione sentimentale in vista di un matrimonio futuro: “Pensavo di essere destinata alla vita matrimoniale, è un desiderio molto comune tra le persone. Così sono uscita per degli appuntamenti… ma non ho mai preso la cosa sul serio”, afferma l’insegnante che poi aggiunge: “Ho incontrato delle brave persone, ma con nessuna di loro ho sentito che era il caso di approfondire la conoscenza”.

Adesso che è sposata con Dio, Jessica non ha cambiato abitudini e continua la sua vita sociale incontrando persone, uscendo con gli amici e ritirandosi in preghiera in ogni momento libero. L’unica parte difficile di questo status è stato quello di spiegare alle persone che non è single: “Il problema più grande è quello di essere fraintesa… un sacco di persone mi hanno detto: ‘Grande è come se fossi single’. Ho dovuto spiegare loro che la mia relazione principale è con il Signore, che ciò che faccio è donare il mio corpo a Lui”.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it